Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

F1, Gasly: «Non hai bisogno di soldi per raggiungere la Formula 1»
© LaPresse

F1, Gasly: «Non hai bisogno di soldi per raggiungere la Formula 1»

Il pilota della Toro Rosso è un esempio per i più giovani che inseguono il suo stesso sognotwitta

lunedì 8 gennaio 2018

TORINO – La storia di Pierre Gasly è da prendere ad esempio in un mondo difficile come quello della Formula 1. Il giovane francese avrà quest'anno la possibilità di disputare un'intera stagione al volante della Toro Rosso, la scuderia satellite della Red Bull, titolare del cartellino del pilota. Il cammino di Gasly non è stato facile visto che non ha un manager e ha dovuto destreggiarsi tra GP2, Super Formula e l’esperienza da terzo pilota in Red Bull.

L'ESEMPIO È lo stesso Gasly a considerarsi un esempio per i giovani che volessero intraprendere ala sua stessa strada: «Non avevo un manager, ero da solo che combattevo contro tutti i grandi squali di questo paddock, cercando di prendere il mio posto. Sono davvero felice di esserci riuscito senza avere un manager e senza pagare. Oggi è piuttosto difficile farcela, ma è un bene per i giovani piloti vedere che è ancora possibile. Non si tratta solo di soldi: è possibile farlo senza». Il francese ha poi concluso dicendo: «Per me, non ci sono esperienze negative, impari sempre qualcosa, di buono o cattivo: ci sono sempre cose da portare con te. È stato un lungo viaggio, ma con molte esperienze buone ed utili per me».

Tutto sulla Formula 1

Toro Rosso: «Gasly e Hartley anche nel 2018»


Tags: GaslyToro RossoRed BullGP2

Tutte le notizie di Formula 1

Approfondimenti

Commenti