Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

F1, ritirata la denuncia alla UE di Force India e Sauber
© EPA

F1, ritirata la denuncia alla UE di Force India e Sauber

Perché la nuova proprietà ha dimostrato la «volontà di discutere su questioni fondamentali»
twitta

giovedì 25 gennaio 2018

TORINO - Force India e Sauber, dopo la nomina di Chase Carey, hanno deciso di ritirare la denuncia presentata alla Commissione europea della UE, in merito alle pratiche anticoncorrenziali in Formula 1. Il reclamo era stato depositato nel 2015, prima dell'acquisizione della Formula 1 da parte dei suoi attuali proprietari, che in seguito hanno coinvolto tutte le squadre di F1 in discussioni dettagliate riguardanti la gestione di questo sport.

UNA NUOVA TRASPARENZA - «Siamo stati fortemente incoraggiati dal dialogo che è stato introdotto in seguito alla nomina di Chase Carey a Presidente esecutivo e CEO della società titolare dei diritti commerciali di Formula 1 e al suo nuovo team» spiega la dichiarazione congiunta di Force India e Sauber. «Il loro approccio ha portato una nuova cultura della trasparenza in questo sport e dimostra la volontà di discutere su questioni fondamentali come la distribuzione dei fondi del fondo premi, il controllo dei costi e la regolamentazione dei motori», prosegue la dichiarazione. Nel voler sostenere questo processo di trasformazione in Formula 1, Force India e Sauber hanno quindi deciso di ritirare il loro reclamo alla UE con effetto immediato.

Tutto sulla F1

Force India e Sauber, denuncia a Ue

Tags: sauberForce IndiaChase Carey

Tutte le notizie di Formula 1

Approfondimenti

Commenti