Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

F1, Ecclestone: «Le grid girls non offendevano nessuno»
© LaPresse

F1, Ecclestone: «Le grid girls non offendevano nessuno»

Si schiera contro la decisione di Liberty Media l'ex patron della Formula 1twitta

giovedì 1 febbraio 2018

TORINO – La scelta da parte di Liberty Media di abolire la presenza delle grid girls dagli schieramenti dei gran premi a partire dalla stagione 2018 ha sicuramente fatto molto discutere. Tra le voci contrarie a questa decisione c'è l'ex patron del Circus Bernie Ecclestone, che dalle colonne del The Sun ha voluto esprime re la propria opinione.

SPETTACOLO «Erano parte dello spettacolo e non hanno offeso nessuno». Con queste parole Ecclestone ha manifestato il suo dissenso, per poi proseguire: «I fan adorano il glamour. Al giorno d'oggi i Paesi stanno diventando un po' moralisti. Secondo me le grid girls dovevano rimanere perché piacevano ai piloti, piacevano al pubblico e a nessuno davano fastidio. Insomma, facevano parte dello spettacolo. Non riesco a capire come una ragazza di bell'aspetto in piedi vicino ad un pilota e un numero di fronte a una macchina di Formula 1 possa essere offensiva per qualcuno».

F1, dal 2018 niente più "ombrelline"

Tutto sulla F1

Tags: Grid girlsliberty mediaEcclestone

Tutte le notizie di Formula 1

Approfondimenti

Commenti