Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

F1 Australia: abbraccio riparatorio in casa Haas
© lapresse

F1 Australia: abbraccio riparatorio in casa Haas

Gara gettata al vento a causa di due gravi errori durante i pit-stop, quando i meccanici hanno fissato male le ruote delle macchine di entrambi i piloti
twitta

lunedì 26 marzo 2018

MELBOURNE -  Romain Grosjean, ricordato per le continue lamentele alla radio nel 2017, arrabbiato per le prestazioni della sua auto e soprattutto dei suoi freni, ieri a Melbourne ha mostrato il suo lato più umano durante il Gp d'Australia. Le Haas di Magnussen e Grosjean hanno confermato di essere la quarta forza nel 2018, con una grande gara ad Albert Park gettata al vento a causa di due gravi errori durante i pit-stop, quando i meccanici hanno fissato male le ruote delle loro macchine.

L'ABBRACCIO All'inizio è stato Magnussen a lasciare il campo, quando era al quarto posto al giro 21 e pochi giri dopo lo stesso ha fatto Grosjean, che aveva preso il quarto posto dopo l'abbandono del suo compagno di squadra. La rabbia di Romain sarebbe stata comprensibile, dal momento che stava per firmare il miglior risultato di una Haas in F1. Ma il francese, dopo la gara, non ha esitato ad andare a parlare con i due meccanici che hanno sbagliato, seduti a piangere per il loro errore. L'ex Renault si è avvicinato a loro e si è sciolto in un abbraccio con entrambi e non ha esitato a difenderli.

 

ORDINE D'ARRIVO

CLASSIFICA

Tags: grosjeanmagnussenhaasGp Australia

Tutte le notizie di Formula 1

Approfondimenti

Commenti