Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

F1 Renault-McLaren, Bell: «Mi aspettavo di essere più avanti»
© LaPresse

F1 Renault-McLaren, Bell: «Mi aspettavo di essere più avanti»

La sfida con la scuderia di Woking, che monta lo stesso motore, continua ad essere serrata
twitta

lunedì 23 aprile 2018

TORINO - Il vantaggio che separa la McLaren dalla Renault, dopo i Gran Premi di Australia, Bahrain e Cina, è risicatissimo: solo tre punti. Una lotta serrata tra le vetture di Woking e Enstone che non ha colto di sorpresa la squadra francese. Alla domanda sulle prestazioni di Fernando Alonso e Stoffel Vandoorne, Bob Bell dice che si aspettavano di essere un po 'più avanti, visto che è problabile che la battaglia continui ad essere così serrata per tutta la stagione.

ANALISI «Ovviamente eravamo molto preoccupati per la McLaren quando hanno montato il nostro motore, loro sono molto bravi nello sviluppo a stagione in corso, per recuperare l'inizio sarà una lotta molto, molto combattuta. Ma questa non è una scienza esatta», ha dichiarato il direttore sportivo della Renault. Per quanto riguarda invece i vertici della classifica, l'ingegnere di Belfast ha ammesso a "Autosport" che c'è una certa delusione tra gli ingegneri del team diretto da Cyril Abiteboul perché speravano di essere più vicini a Mercedes, Ferrari e Red Bull.

CALENDARIO

CLASSIFICHE

Tags: RenaultMcLaren

Tutte le notizie di Formula 1

Approfondimenti

Commenti