Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

F1 Monza, Wolff: «Non voglio parlare di ordine di scuderia»
© Marco Canoniero
0

F1 Monza, Wolff: «Non voglio parlare di ordine di scuderia»

Il team principal della Mercedes si smarca: «Capisco che per gli italiani ci sia rabbia ma noi siamo un team e facciamo delle scelte in base a come va la gara»

domenica 2 settembre 2018

MONZA – Eccesso di strategia da parte della Mercedes. Questa l'accusa nei confronti della scuderia tedesca, per aver deciso di sacrificare Bottas in favore di Hamilton. Ad ammetterlo, alla fine del Gp d'Italia, è stato lo stesso finlandese delle Frecce d'Argento: «Ho cercato di fare il possibile per salire sul podio, la mia missione era rallentare Kimi (Raikkonen, ndr)». A respingere le critiche al mittente ci pensa però Toto Wolff.

WOLFF Il team principal della scuderia tedesca non accetta i giudizi su come abbiano gestito il Gp: «Non voglio parlare di ordine di scuderia, non è il momento. Siamo una squadra appunto, facciamo le scelte migliori per i nostri piloti: Bottas al massimo poteva arrivare terzo, Hamilton poteva vincere. Oggi abbiamo fatto primo e terzo posto, capisco che per gli italiani ci sia rabbia ma noi siamo un team e facciamo delle scelte in base a come va la gara».

RISULTATI

CLASSFICA

Monza wolff MERCEDES ferrari

Commenti

Potrebbero interessarti

La Prima Pagina