Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

F1 Ferrari, Raikkonen: «Bello essere qui»

Raikkonen è reduce dai primi tre giorni “ufficiali” della sua seconda vita in Rossotwitta

sabato 18 gennaio 2014

MARANELLO - «Sono davvero contento di essere tornato. Speriamo di poter centrare buoni risultati e di lottare per riportare qui il Mondiale. L'unica cosa che puoi provare a fare è vincere il Campionato, e certamente come squadra possiamo ambire a questo». Parola di Kimi Raikkonen, tornato in questi giorni a Maranello per i primi test al simulatore. Il finlandese della Ferrari ne ha approfittato per fare un giro per le strade di Maranello a bordo della FF, parlando del suo ritorno e degli obiettivi in vista della nuova stagione.

NUOVE REGOLE - «Con le nuove regola sarà un Campionato lungo ed è difficile prevedere cosa potrà accadere. - ha spiegato Kimi - Abbiamo tanti ottimi tecnici con molta esperienza e dobbiamo cercare di fare il massimo. Ci sono buone probabilità di fare bene».

CAMBIAMENTI IMPORTANTI - «In vista dei cambiamenti per la prossima stagione, noi piloti siamo certamente curiosi di sapere realmente come si comporterà la vettura in pista, quanto potrebbe essere diversa. - ha chiarito il finlandese - La mia sensazione è che non sarà così differente come pensa molta gente ma potrei sbagliare. Aspettiamo e vediamo come sarà, poi magari scopriamo che è abbastanza semplice. Certamente - ha aggiunto - sarà difficile per i tecnici già alle prese con un nuovo motore, con un nuovo cambio e tutto questo genere di cose. Non credo che le novità influenzeranno molto il modo di pilotare, però. Ci sono nuovi pulsanti e nuove cose da seguire, ma aspettiamo e vediamo. Sarà più più facile dire qualcosa dopo le prime prove».

DOPPI PUNTI - In merito alla novità dei doppi punti nell'ultima gara stagionale, Raikkonen ha le idee chiare: «E' la stessa cosa per tutti. Certamente potrebbe aiutare qualcuno e andare a discapito di qualcun altro, ma per me non fa differenza. E' la regola: che piaccia o meno le cose non cambieranno».

RITORNO A MARANELLO -  I primi tre giorni “ufficiali” della sua seconda vita in Rosso sono serviti a Raikkonen per riprendere confidenza non soltanto con quegli aspetti tecnici che fanno tradizionalmente parte del mestiere del pilota, ma anche per reimmergersi nell’atmosfera particolare che solo alla Ferrari si respira. «E' bello essere tornati, - ha raccontato ancora Kimi - non ho mai guidato spesso su queste strade anche quando ero in Ferrari, ovviamente è bello tornare e vedere tutte quelle persone che erano già qui l'ultima volta. Adesso ci sono anche alcune persone nuove e finora è stato tutto molto positivo ed emozionante».

PRONTI AL LAVORO - «Ho iniziato a lavorare un po' al simulatore e ne farò un altro po' prossimamente. - ha detto parlando del lavoro svolto in questi giorni - E' utile soprattutto per imparare e adattarsi alle nuove procedure e ai vari pulsanti».

CIRCUITI ED EMOZIONI - In merito, infine, ai circuiti del Mondiale Kimi ha le sue idee. «Spa è molto bella perché è una pista vecchio stile. - ha concluso - Anche alcuni circuiti nuovi sono molto belli, hanno fatto un ottimo lavoro in alcuni casi. La pista di Austin, ad esempio, è molto divertente. Molto bella anche l'India, mi è piaciuta tanto».

Tutte le notizie di Ferrari

Approfondimenti

Commenti