Formula 1

F1, Arrivabene: «Per la Ferrari vincere dev'essere un'abitudine»
© Marco Canoniero

F1, Arrivabene: «Per la Ferrari vincere dev'essere un'abitudine»

Il team principal della Rossa reputa positivo il 2017, ma ora bisogna ritrovare il successo: «Una nostra vittoria o una nostra pole non devono essere visti come eventi speciali»twitta

giovedì 14 dicembre 2017

ROMA - Per una scuderia come la Ferrari vincere dev'essere la norma e non un evento speciale. È quanto dichiara Maurizio Arrivabene, Team Principal della Rossa, facendo un bilancio della stagione 2017. Per la scuderia di Maranello, con cinque trionfi, è stato il campionato più vincente dal 2010 e inoltre è stato centrato lo stesso numero di pole position ottenuto nei sei anni precedenti, ma tutto questo non basta secondo Arrivabene: «Sono numeri importanti, ma l’unica cosa che conta è vincere il campionato - ha spiegato a ESPN - le cifre dimostrano il buon lavoro che abbiamo fatto, ma non essere riusciti a vincere il mondiale vuol dire che non è ancora abbastanza e l’anno prossimo dobbiamo fare di più».

FRUTTO DEL LAVORO Secondo Arrivabene, uno dei punti di forza della Mercedes è che, dopo 4 anni di trionfi, la scuderia tedesca è ormai abituata ai successi: «Hanno un brand conosciutissimo e la scuderia è organizzata alla grande, ma sono anche abituati a vincere. È per questo che li rispetto, ma sarebbe bello se l’anno prossimo riuscissimo a lottare ancora con loro e finalmente batterli. Una nostra vittoria o una nostra pole position non devono essere percepite come un evento speciale, ma devono ssere il frutto naturale del nostro lavoro». 

Tutto sulla F1

Marchionne pensa all'addio

Tags: F1ferrariArrivabene

Tutte le notizie di Ferrari

Approfondimenti

Commenti