IN Torino

La vita dura in Sole Cuore Amore

La vita dura in Sole Cuore Amore

Daniele Vicari dirige una straordinaria Isabella Ragonese in un film che racconta l'Italia di oggitwitta

giovedì 4 maggio 2017

Dopo Diaz - Don't Clean Up This Blood, Daniele Vicari torna con il suo cinema che racconta l’Italia in maniera spietata. Sole Cuore Amore è il suo nuovo film e non ha nulla della spensieratezza del ritornello della canzone da cui è tratto il titolo: Isabella Ragonese è Eli, barista e madre di quattro figli che con il suo lavoro sostiene la famiglia perché suo marito Mario (Francesco Montanari) è disoccupato. Eli lavora 7 giorni su 7, riposa solo mezza giornata, la domenica. Si alza la mattina alle 4.30, torna a casa dopo le 22. Una vita dura, tirata avanti con pochi soldi, ma lei è felice. Sorride e far sorridere i suoi clienti, anche nel corso delle due ore che la trasportano dalla sua casa al mare fino al bar al Tuscolano, e ritorno.

Una vita dedicata al marito, ai figli e alla sua amica Vale (Eva Grieco) che ha compiuto tutt’altra scelta. Lei balla e nella danza scatena frustrazioni, repressioni, dolori e insegue i suoi sogni. Il padre è morto in un incidente automobilistico avvenuto mentre andava a prendere proprio lei, lasciata a piedi dal suo motorino; così, Vale ha lasciato gli studi in Fisica e ha iniziato la carriera di danzatrice-performer in locali, musei, fiere. Eli e Vale sono grandi amiche, sono “sorelle” e condividono la durezza delle loro vite.

Sole Cuore Amore vince proprio nel raccontare con sincerità e dolcezza un mondo che tira avanti con poco, aiutandosi, anche se ormai non basta. Eli è disposta a tutto per tenere il suo lavoro di barista pagato poco, in nero e senza nemmeno il diritto di poter prendere una mattinata per fare dei controlli medici. Ogni momento della vita di Eli è scandita da una Roma matrigna, una città difficile che rende impossibili gli spostamenti. Vicari propone due linee narrative: Eli e Vale, che vivono in alternanza, una di giorno, l’altra di notte, raccontando un’Italia tenuta in piedi dai sacrifici dell’altra metà del cielo, disposta a tutto pur di continuare a far brillare le stelle. Isabella Ragonese regala un personaggio ruspante e vera, una romana dalla battuta pronta, ma a capo chino; nei panni di Vale, Eva Grieco è dura come una roccia e affilata come un coltello, tendando di nascondere le ferite di sentimenti e scelte a volte difficili da sostenere.

Tags: Sole cuore amoreDaniele Vicariisabella ragoneseFrancesco Montanarieva griecoFilmcinemacasttramacinema italiano

Tutte le notizie di IN Torino

Approfondimenti

Commenti