IN Torino

Film di 2 euro: l'ultimo appuntamento con Cinema2Day

Film di 2 euro: l'ultimo appuntamento con Cinema2Day

Oggi finisce l'iniziativa del Mibact che manda tutti in sala con il prezzo del biglietto a costo ridotto twitta

mercoledì 8 febbraio 2017

Da settembre a febbraio. Termina oggi Cinema2Day l’iniziativa promossa dal Mibact che con grande successo ha riavvicinato il pubblico alla magia del cinema. Quindi oggi, 8 febbraio, è l’ultima giornata in cui sarà possibile andare in una delle sale aderenti al progetto e vedere un film al costo di 2 euro. Infatti come ogni secondo mercoledì del mese (a partire dal 14 settembre dello scorso anno) Cimema2Day permette a tutti di accomodarsi in poltrona davanti al maxischermo al costo di 2 euro, la promozione è valida per tutti i film in programmazione, con la sola esclusione delle visioni in 3D (che però godranno di una riduzione, comunicata al momento alla cassa), in ognuno degli orari previsti.

E per l’ultima settimana dell’iniziativa la programmazione è alquanto ricca. Stasera al botteghino sarà la prima volta per il film francese 150 millilitri, per Incarnate (un Horror Thriller tutto da vedere) e per la commedia americana Le spie della porta accanto. Ma probabilmente le file più lunghe saranno tutte per La Battaglia di Hacksaw Ridge, Sleepless e per il ritorno Edoardo Leo, Stefano Fresi, Libero De Rienzo Pietro Sermonti  Valerio Aprea, la banda dei ricercatori universitari di Smetto Quando Voglio – Masterclass. E poi ancora Split e il musical che ha stregato tutti: La la Land.

Quindici le sale cinematografiche di Torino che aderiranno all’iniziativa di Cinema2Day. Sul sito www.cinema2day.it è possibile consultare l'elenco in costante aggiornamento delle sale che aderiscono all'iniziativa.

Tags: Cinema2Dayin salacinema con 2 euroFilmTorinoMibactogni secondo mercoledì del mesea Battaglia di Hacksaw RidgeSleeplessLa La LandSplitSmetto Quando Voglio - Masterclass150 millilitriIncarnateLe spie della porta accantofilm in uscitafilm de

Tutte le notizie di Cinema

Approfondimenti

Commenti