Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Leopard Racing raddoppia: ecco il dream team per Moto2 e Moto3

Leopard Racing raddoppia: ecco il dream team per Moto2 e Moto3

Dopo il titolo mondiale Moto3 2015 il team di Flavio Becca raddoppia gli sforzi e scommette anche sulla Moto2. Ma le moto sono solo la punta dell'iceberg. twitta

domenica 28 febbraio 2016

di Riccardo Piergentili

ROMA – Non solo moto. Leopard è una bibita energetica, diventata famosa anche grazie al titolo mondiale che Danny Kent ha conquistato nel 2015, in sella a una Honda Moto3. Leopard, però, deve parte del suo sucesso anche nelle quattro ruote e soprattutto al ciclismo, dove Flavio Becca, proprietario della Leopard (e di molti altre aziende) ha schierato una squadra molto competitiva. Nel motociclismo la Leopard Racing sta crescendo velocemente, perché sta investendo tanto e bene, scegliendo i tecnici, i piloti e le moto migliori.

L'UOMO DEI SOGNI - La storia della Leopard Racing è senza dubbio molto affascinante, perché ruota intorno a Flavio Becca, un industriale di successo (di origini italiane) con una grande passione per lo sport e per le imprese importanti. Proprio per sottolineare l'italianità del team, Leopard Racing ha presentato ufficialmente le squadre della Moto3 e della Moto2 al Castello di Gallano, un altra scommessa di Flavio Becca, un borgo distrutto dal terremoto del 1997 che è stato completamente ristrutturato (e trasformato in una maxi resort), addirittura un premiato dell'UNESCO.

MANAGER ESPERTI - Il team Leopard team manager è Miodrag Kotur, che, insieme a Stefan Kiefer e al direttore tecnico direzione Christian Lundberg, dovrà gestire il passaggio da Honda a KTM nella Moto3 e il debutto in Moto2. "Dopo i trionfi nei Rally, nelle Endurance e in Formula 1, ho sentito il bisogno di un nuovo stimolo - ha dichiarato Kotur -. Conoscevo da tempo Flavio, anche lui grande appassionato di Motorsport: un anno fa mi propose di seguirlo in quest’avventura. Ci siamo affacciati in questo mondo, senza grosse pretese, ma con grande professionalità, ed alla fine è arrivato il titolo mondiale: all’ultima gara e per una manciata di punti. Quest’anno sarà più difficile: avremo gli occhi puntati addosso, perché siamo la squadra da battere. Inoltre vivremo una sfida duplice, su due fronti: con la Moto3, col passaggio da Honda a KTM, e per la prima volta nella classe intermedia Moto2. Con gente di grande esperienza come Christian Lundberg e Stefan Kiefer daremo il massimo per ottenere i migliori risultati sapendo che sarà un stagione difficile".

SBK 2016, REA DOMINA IL PRIMO ROUND

IL TRIDENTE DELLA MOTO3 - La Leopard Racing schiererà tre piloti nel mondiale Moto3: il talentuoso francese Fabio Quartararo, la promessa spagnola Joan Mir e un italiano, Andrea Locatelli, che dopo i primi test stagionali ha capito di avere ancora molta strada da fare ma sa anche dove dovrà lavorare.

Fabio Quartararo: "Sono molto contento di far parte di questo team che l’anno scorso ha fatto davvero un ottimo lavoro. Mi sento a mio agio con tutte le persone della squadra. Cercherò di dare il massimo per tutta la stagione lotterò in ogni gara per il titolo. Vorrei ringraziare tutte quelle persone che mi hanno sempre supportato".

Joan Mir: "Sono stato felice di debuttare l’anno scorso a Phillip Island con una nuova moto e un nuovo team e che tutto è andato per il verso giusto. Quest’anno la moto è completamente differente, stiamo lavorando per poter lottare in ogni gara. Il mio obiettivo è quello di imparare alla svelta e crescere".

Andrea Locatelli: "Sarà una stagione importante, è il mio terzo anno nel Campionato del Mondo, credo questa sia la squadra giusta per mostrare il mio vero potenziale. È il team campione del mondo, ho piena fiducia in loro, non vedo l’ora di iniziare questa stagione. Per ora mi sono reso conto di essere competitivo nelle curve veloci ma devo lavorare per recuperare terreno in quelle lente, il mio Tallone d'Achille".

MOTOGP 2016, TUTTE LE NEWS

IN MOTO2 CON KALEX E WP - In Moto2 la Leopard Racing utilizzerà la moto che attualmente è sinonimo di prestazioni e soprattutto di facilità di messa a punto, la Kalex, sulla quale saranno utilizzate sospensioni WP (marchio della KTM), caratterizzate dalla forcella non pressurizzata. In sella alle Kalex della Leopard Racing saliranno il campione del mondo della Moto3 2015, Danny Kent e Miguel Oliveira.

Danny Kent: "Non vedo l'ora che inizi la stagione, soprattutto perché sarò in Moto2 con la stessa squadra con cui abbiamo vinto il campionato Moto3. Abbiamo già effettuato alcuni test che ci danno dato dei riscontri positivi. Anche se ho già corso nella categoria intermedia nel 2013, quest'anno sono in una posizione decisamente migliore: perché stavolta faccio parte di un grande team e ho una gran moto. Non vedo l'ora, davvero".

Miguel Oliveira: "Avere Danny come compagno di squadra, se da un lato significa avere un’importante concorrenza interna, dall’altro di porta a crescere e progredire più rapidamente. In sostanza se hai un teammate molto veloce, lui ti spingerà ad esserlo ancora di più veloce e viceversa. Aspetto con ansia questa prima stagione, la affronterò con la mente libera, ho bisogno di imparare molte cose e guardare gli altri piloti".

FIM CEV REPSOL - Leopard Racing sarà anche presente nel mondiale junior del FIM CEV Repsol con Gerard Riu, che prenderà il posto di Joan Mir, promosso nel mondiale. Riu è un altro pilota talentuoso, che nella passata stagione ha vinto il Campeonato de España de Velocidad della Moto3 con una gara d’anticipo.

Gerard Riu: "Sono molto felice di far parte di questo importante progetto, per me è un’opportunità di crescita. Spero di imparare tanto, in questa stagione e di esser all’altezza della fiducia che Leopard ha riposto in me, lottando per il Campionato. Voglio ringraziare tutte le persone che hanno reso possibile tutto questo".

 

Tags: Moto2Moto3leopard racing

Tutte le notizie di Motomondiale

Approfondimenti

Commenti