Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

MotoGp, Iannone: «Colpa mia se sono caduto»
© Marco Canoniero

MotoGp, Iannone: «Colpa mia se sono caduto»

Il pilota della Suzuki riconosce l'errore che ha causato il suo ritiro nel primo Gp della stagione, in Qatar. «Non deve succedere più»twitta

lunedì 27 marzo 2017

ROMA - È durata solo dieci giri la prima gara del 2017 per Andrea Iannone. Il pilota abruzzese, quest’anno al debutto con la Suzuki, è caduto nel Gp del Qatar proprio mentre stava duellando nelle posizioni di vertice. Iannone di aver commesse un errore che lo ha fatto scivolare ed esprime così il suo rammarico: «Mi dispiace molto per come è andata, sinceramente stavamo facendo una buona gara anche se non guido proprio come vorrei; eravamo comunque veloci e competitivi; abbiamo lottato controllando tutto ed evitando i rischi».

CONTATTO Sulla caduta, Iannone rivela di essere entrato a contatto con Marquez: «Non ho calcolato che Marc poteva essere più lento in quella curva, l’ho toccato e sono caduto. Può succedere ma non deve succedere. Non è facile per noi superare perché soffro tanto in staccata. Ma non è una scusa, ho sbagliato, non devo fare più questi errori e spero sia il primo e l’ultimo di quest’anno».

Tutto sulla MotoGp

Tags: Motogpiannonesuzuki

Tutte le notizie di Moto Gp

Approfondimenti

Commenti