Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

MotoGp, Jarvis: «Nulla da rimproverare a Rossi per l'infortunio»
© www.imagephotoagency.it

MotoGp, Jarvis: «Nulla da rimproverare a Rossi per l'infortunio»

Il team manager della Yamaha non muove nessuna critica a Valentino: «Non possiamo mettere i piloti sotto una teca per evitare che si facciano male»twitta

lunedì 18 settembre 2017

ROMA - Lin Jarvis non muove nessuna critica a Valentino Rossi per il modo in cui si è infortunato ed è stato costretto a saltare il Gp di San Marino. Il Dottore ha riportato la frattura di tibia e perone durante una sessione di enduro, operato, dovrà saltare anche il Gp di Aragòn e forse anche quello di Motegi in Giappone, «ma non possiamo obiettare nulla nei suoi confronti» ha spiegato il team manager della Yamaha aggiungendo che «non si possono mettere i piloti in una teca per evitare che si facciano male. Correre è nella loro natura, ma per allenarsi il regolamento gli vieta di utilizzare le loro moto e di scendere in pista sui circuiti ufficiali. E molti ultimamente stanno scegliendo l’enduro».

ENDURO Valentino, prosegue Jarvis, si allena sempre nel suo ranch «ma lì la situazione è sotto controllo, anche se cadi sai a cosa vai incontro. Ma quando vai in enduro purtroppo poi farti seriamente male anche a basse velocità. Anche prima del Mugello Valentino era caduto facendo motocross e la dinamica dell’incidente sembrava molto più seria, per cui è difficile giudicare».

Tutto sulla MotoGp

Il calendario del 2017

Tags: jarvisrossiyamahaInfortunio

Tutte le notizie di Moto Gp

Approfondimenti

Commenti