Moto

MotoGp, Iannone vola a Jerez: «Bene così, ma dobbiamo migliorare»
© Alessandro Giberti Ph

MotoGp, Iannone vola a Jerez: «Bene così, ma dobbiamo migliorare»

Il pilota della Suzuki ha terminato al comando la prima giornata di test in Spagna: «Ho migliorato il giro rispetto alla gara, bene così»twitta

giovedì 23 novembre 2017

JEREZ - Starà pure soffrendo per Belen, ma Andrea Iannone non si è lasciato distrarre in pista dalle disavventure amorose. Il pilota della Suzuki ha chiuso in testa la giornata di test privati di ieri a Jerez, chiudendo con un crono da 1:38.280 e 68 giri all’attivo. Dietro di lui Cal Crutchlow della LCR, distante appena 57 millesimi, poi le due Ducati ufficiali, Dovizioso a 118 millesimi, Jorge Lorenzo a 138.

MIGLIORARE ANCORA «Sono felice non solo per il primo posto, ma anche perché ho migliorato il mio giro rispetto alla gara del 2017, il ritmo era buono, molto interessante - ha spiegato Iannone - ora è importante continuare così e recuperare il gap da quelli lì davanti». Secondo il pilota abruzzese, però, c’è ancora qualcosa da migliorare: «In frenata, ad esempio, ma anche in accelerazione - ha spiegato - e poi credo che ci sia troppa differenza tra le performance con gomme usate e nuove».

Tutto sulla MotoGp

Iannone-Belen, fine della storia

Tags: Motogpjereziannone

Tutte le notizie di Moto Gp

Approfondimenti

Commenti