Moto

MotoGp, Viñales: «Il 2017 è stato da dimenticare»
© EPA

MotoGp, Viñales: «Il 2017 è stato da dimenticare»

Il pilota della Yamaha fa un bilancio della stagione passata: «Ho sofferto moltissimo: ero partito alla grande, poi troppi problemi». Su Rossi: «Spero che rinnovi e resti il più possibile»twitta

giovedì 7 dicembre 2017

ROMA - Ha vinto tre gare e conquistato altri tre piazzamenti sul podio, ma il 2017 è stato un anno difficile per Maverick Viñales. Il pilota della Yamaha era partito forte, con due successi uno dietro l’altro e sembrava destinato a vincere il titolo, ma via via la sua M1 ha cominciato a manifestare problemi di grip che si sono poi trascinati per tutta la stagione. «È stato l’anno in cui ho sofferto di più - spiega in una lunga intervista a Marca - ho cominciato bene e mi sentivo in una condizione fantastica, sia fisica che mentale. Sono andato fortissimo nei test e all’inizio ero l’unico che teneva testa a Marquez, mi sentivo l’uomo da battere. Poi sono arrivati i problemi con gli pneumatici e la moto. Una serie di inconvenienti che mi ha stancato anche mentalmente».

DOVI E VALE Poi Viñales spende qualche parola per la fantastica annata di Andrea Dovizioso, che ha chiuso il mondiale al secondo posto, restando in corsa per il titolo fino all’ultima gara. «Non mi ha sorpreso per nulla. Sapevamo che le Ducati andavano forte in molti circuiti, abbastanza per potersela giocare. Sono rimasto più sorpreso dalla nostra cattiva annata…». D’obbligo un riferimento al suo compagno di squadra Valentino Rossi e ala possibilità che il Dottore rinnovi o meno il suo contratto, in scadenza a fine 2018: «Spero che lo faccia, è un pilota che dà molto al Mondiale e al motociclismo in generale. Corre ancora ad alti livelli e averlo come rivale e compagno di squadra di aiuta a migliorare. Spero che continui ancora per molto».

Tutto sulla MotoGp

Rossi vince il Rally di Monza

Tags: Motogpyamahaviñales

Tutte le notizie di Moto Gp

Approfondimenti

Commenti