Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

MotoGP, Dovizioso: «Il prossimo anno ce la giocheremo di sicuro»
© FOTO G.PIAZZOLLA-AG ALDO LIVERAN

MotoGP, Dovizioso: «Il prossimo anno ce la giocheremo di sicuro»

Il pilota della Ducati si è raccontato nel corso della trasmissione "Extratime" di Radio Rai1
twitta

domenica 10 dicembre 2017

ROMA - «Come siamo riusciti ad essere stati lì fino alla fine è stato davvero bello. Vuol dire che abbiamo lavorato bene, siamo riusciti ad essere competitivi per tutta la stagione, bene o male, che poi è la cosa più difficile». Parola di Andrea Dovizioso che si è raccontato questa mattina, nel corso della trasmissione "Extratime" di Radio Rai1. Per il pilota della Ducati quella appena trascorsa è stata una stagione da incorniciare. « E' stato un campionato strepitoso, abbiamo imparato tante cose, come gestire tante situazioni, questo ci ha permesso di arrivare a giocarcela fino alla fine. E questa esperienza ce la porteremo avanti anche in futuro  - ha spiegato Dovizioso nel corso dell'intervista - Con un po' di alti e bassi siamo riusciti a impensierire Marc Marquez, il pilota che in questo momento sta facendo la differenza. Ci siamo tolti delle belle soddisfazioni, dopo cinque anni di grande lavoro. Ci siamo tolti tante soddisfazioni in questa stagione e abbiamo vissuto tanti bei momentiForse la gara più bella è stata Silverstone, perché non eravamo i più veloci ma abbiamo fatto tutto perfettamente, in gara una strategia perfetta, mi sono messo nel posto giusto e nel momento giusto».

VERSO IL 2018 - «Ogni anno è un anno a parte, ma non ho dubbi che me la potrò giocare, poi vincere è un’altra cosa e bisognerà viversela al momento. - ha detto ancora il pilota romagnolo in vista della prossima stagione -  Abbiamo dimostrato di avere una una buona base, se lavori bene e conosci bene i difetti della moto e del proprio team puoi fare la differenza. Credo che siamo messi molto bene e siamo in lizza per il prossimo anno. Sono convinto che ci mancano delle cose, non siamo completi su tutto. Però non vedo degli avversari che sono a posto su tutto in questo momento. Quindi il prossimo anno ce la giocheremo di sicuro».

ROSSI, NON TANTO DIVERSI - «Con Valentino purtroppo non ho mai avuto un rapporto così stretto, non perché c’è stato qualcosa tra di noi, ma perché lui è troppo importante, nel mondo, non solo nel mondo delle moto. - ha detto ancora Dovizioso a proposito di Valentino Rossi - Quindi si è dovuto creare una barriera perché è ingestibile la sua vita. Diciamo che se non fai parte dell’Academy o della VR46 è un po’ complicato avvicinarsi. Non perché lui crea dei problemi, ma perché si è creata na barriera perché c’è troppa gente che vorrebbe vivere con lui. Senza questi aspetti credo che potremmo essere molto amici perché abbiamo una grande e vera passione per la competizione e per le moto. Abbiamo caratteristiche diverse ma non siamo così diversi come la gente crede».

Tutto sulla MotoGp

Rossi, paura di smettere

Tags: Motogpducatidoviziosomondiale

Tutte le notizie di Moto Gp

Approfondimenti

Commenti