Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

MotoGp, Viñales: «Con Rossi c'è rispetto reciproco»
© Alessandro Giberti Ph

MotoGp, Viñales: «Con Rossi c'è rispetto reciproco»

Il pilota della Yamaha parla del suo primo anno da compagno di squadra con Valentino: «Pensavo sarebbe stata dura condividere il box con lui»twitta

martedì 19 dicembre 2017

ROMA - Convivere con un monumento del motociclismo come Valentino Rossi si annunciava come una missione difficilissima. Invece la loro relazione va alla grande e non c’è stato nessun tipo di conflitto, anzi. Maverick Viñales parla del suo primo anno con il Dottore come compagno di squadra. Il pilota spagnolo è arrivato in Yamaha per la stagione 2017 e subito si è messo in evidenza, dominando i test e vincendo le prime tre gare stagionali. Insomma, sembrava ci potessero essere degli attriti, anche considerando come erano andate le cose con Jorge Lorenzo: «Onestamente, pensavo che averlo come compagno di squadra sarebbe stato difficile - ha spiegato ad Autosport - invece abbiamo sistemato tutto e c’è del rispetto reciproco tra di noi, non era semplice creare una situazione così in quest’annata storta».

PARITA’ Viñales, poi, rileva come anche il supporto del team, incondizionato e uguale per entrambi nel bene e nel male, sia stato fondamentale nella costruzione del loro rapporto: «Quando la moto andava, eravamo tutti e due lì davanti. Le buone gare per lui sono state buone gare anche per me. Non ho nulla da recriminare alla Yamaha, che mi ha sempre dato il 100%». Quanto ai risultati deludenti di questa stagione, Viñales precisa che la situazione si è creata «anche perché Honda e Ducati hanno fatto un buon lavoro, il resto invece è dipeso da noi».

Tutto sulla MotoGp

Annus Horribilis

Tags: Motogpviñalesrossi

Tutte le notizie di Moto Gp

Approfondimenti

Commenti