Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

MotoGp, Lorenzo difende il suo stipendio
© ANSA

MotoGp, Lorenzo difende il suo stipendio

Tra futuro in Ducati e contratto, il pilota spagnolo racconta speranze e aspettative per il 2018twitta

sabato 20 gennaio 2018

TORINO - Jorge Lorenzo ha parlato del suo futuro in Ducati e dello stipendio che percepisce attualmente dalla scuderia italiana. Intervistato da PaddockGp, il pilota spagnolo che l'anno scorso si è classificato al settimo posto ha voluto puntualizzare di aver «combattuto per il titolo mondiale per nove anni. Merito il mio stipendio». Nell'ultima edizione del Mondiale Lorenzo ha totalizzato 137 punti. Dividendo la sua retribuzione annuale di 12,5 milioni per questo totale, si ottiene per il pilota spagnolo uno stipendio pari a 1.240 euro per punto, non è lontano dal record di Valentino Rossi, arrivato a 1.250. «Ho un buon contratto perché il mio valore di mercato era elevato - aggiunge ancora Jorge -. Molti piloti ne parlano, ma quando ho firmato ero già stato cinque volte campione del mondo. Ovviamente si dice che il tuo valore è quello della tua ultima gara. E la scorsa stagione non è andata molto bene».

CON DOVIZIOSO Lorenzo ha anche parlato del proprio futuro: «Sono fortunato a essere qui. La mia priorità è stare con la Ducati per finire quello che ho iniziato, cioè provare a vincere il titolo mondiale. In ogni caso è troppo presto per parlarne, ma sono sicuro che prima o poi accadrà». Ovviamente senza dimenticare il compagno di squadra Dovizioso, reduce da una splendida stagione:«Ha lottato per il campionato fino alla fine. Ha vinto molte gare. Non vedo l'ora che arrivi quest'anno perché potrebbe essere la prima stagione nella quale due piloti Ducati si sfideranno per il titolo fino alla fine».

Tutto sulla MotoGp

MotoGp, Ezpeleta si confessa: «Tifo per Valentino Rossi»

Tags: MotogpducatilorenzoStipendio

Tutte le notizie di Moto Gp

Approfondimenti

Commenti