Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

MotoGp Ducati, Ciabatti: «Non c'è fretta per i rinnovi»
© /Agenzia Aldo Liverani S.a.s.

MotoGp Ducati, Ciabatti: «Non c'è fretta per i rinnovi»

È deciso ad aspettare il direttore sportivo di Borgo Panigale twitta

mercoledì 28 febbraio 2018

TORINO – Dopo il rinnovo di Marc Marquez con la Honda è inevitabile che anche in casa Ducati si parli dei contratti dei piloti ufficiali e in particolare di quello di Jorge Lorenzo. È il direttore sportivo Paolo Ciabatti a intervenire sull’argomento ai microfoni della Dorna: «Abbiamo intenzione di aspettare altre settimane. Questo ha diversi vantaggi, incluso per i piloti. Per prima cosa, vediamo quali miglioramenti abbiamo apportato con la moto. Ovviamente, il denaro svolge un ruolo importante nelle trattative, ma non si tratta solo dei soldi. Se un pilota sa di avere una moto vincente, allora si siede al tavolo dei negoziati con un atteggiamento diverso».

INVESTIMENTI «Tra qualche tempo sapremo meglio quanti soldi possiamo investire nei piloti e prendere la decisione migliore possibile. Il nostro desiderio sarebbe quello di mantenere entrambi i driver. Ma i soldi giocheranno un certo ruolo. Non possiamo pagare più del dovuto, ma siamo pronti a pagare ai piloti il ??loro attuale valore di mercato, che è alto». Ha proseguito Ciabatti che è poi entrato sull’argomento team satelliti. «Mantenere otto moto in MotoGp non dipende solo da noi. Naturalmente saremo felici se potremo continuare a fornire tutte e tre le squadre. Tuttavia, dipenderà da ciò che gli altri produttori come Aprilia, Ktm e Suzuki stanno pianificando in relazione ai team dei clienti. Conosciamo il desiderio di Dorna di avere sei produttori con quattro piloti a medio termine. Quando ciò accadrà dipende non solo dalla Dorna però».

Lorenzo: «Non mi vedo come Rossi, che corre a 39 anni»

Tutto sulla MotoGP

Tags: ducatiCiabattilorenzo

Tutte le notizie di Moto Gp

Approfondimenti

Commenti