Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

MotoGp, FIM e Dorna dicono No al doping

MotoGp, FIM e Dorna dicono No al doping

Si è tenuto un incontro a Losail per sensibilizzare i piloti sull'argomentotwitta

venerdì 16 marzo 2018

LOSAIL - Da parte di tutti i piloti del Motomondiale arriva un messaggio forte dal Qatar, che si dichiarano assolutamente contrari a ogni forma di doping. A margine dell'esordio Mondiale, il dottor David McManus ed Evelyne Magnin, coordinatore antidoping della FIM, hanno tenuto un incontro con i piloti delle tre classi parlando del tema. La presentazioni è servita a illustrare i rischi che il doping comporta sulla salute degli atleti, parlando degli effetti delle sostanze proibite e promuovendo comportamenti contro un vero pericolo per le competizioni iridate.

PROGRAMMA I piloti hanno anche avuto modo di conoscere la piattaforma e-learning Anti-Doping e sono stati incoraggiati a partecipare al programma ALPHA. In merito è intervenuto anche Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna Sports: «FIM e Dorna hanno lavorato moltissimo in queste stagioni per contrastare il fenomeno. A mano a mano l’importanza delle prestazioni atletiche è aumentata nel nostro sport è accresciuto il rischio del doping ed è importante dare ai nostri piloti una educazione in grado di lottare contro questo pericolo, sia in pista che fuori»

Segui la gara in DIRETTA

Dovizioso davanti a Rossi nelle prime libere

Tags: ezpeletadornaFIM

Tutte le notizie di Moto Gp

Approfondimenti

Commenti