Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Moto2 Caterham Racing, Herrin: «Tornare al COTA sarà emozionante»

Il giovane pilota statunitense all'esordio in Moto2twitta

domenica 26 gennaio 2014

AUSTIN - «Non ho avuto l'opportunità di andare al GP dello scorso anno ma quando sono entrato in pista mi sono detto: questo posto è fantastico! E' molto diverso dagli altri circuiti visti finora. Il punto è che negli Stati Uniti; normalmente le corse non hanno lo stesso risalto come in Europa. Ma qui mi sono ricreduto! Non pensavo che sarebbe stato così bello. Il disegno della pista è davvero divertente e speciale». Parola di Josh Herrin, che debutterà quest’anno in Moto2 col Team Caterham Moto Racing e che commenta così le sue prime impressioni sul Circuito delle Americhe (COTA).

ORGOGLIO USA - «Si può far tanto meglio. Anche se non abbiamo fatto molti giri, è sempre e comunque utile girare su una pista nuova. Prima di andare a Jerez per la prima volta, avrò fatto un milione di giri sui videogiochi. Ho guardato tutte le variabili e idati. Ma alla fine è solo sulla pista reale che puoi imparare sul serio. Per chiunque corra nell’AMA, poter salire sul palcoscenico del Mondiale è un sogno che si avvera. E’ un'opportunità che ti capita solo una volta nella vita, per me è un onore essere l'unico americano a rappresentare il mio Paese nella categoria», ha commentato il giovane pilota che ha già le idee chiare per il futuro: «Tornare a casa sarà il momento più emozionante dell'anno. Sono andato all'ultima gara in Spagna, ed era strapieno solo di tifosi spagnoli, vedremo come sarà venire qui e stare di fronte a 100.000 persone. Sarà tutto molto elettrizzante: sono un esordiente, è ovvio che tutti si aspettino molto da me».

Tutte le notizie di Moto2

Approfondimenti

Commenti