Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Moto2, primi giri per la Kalex-Triumph

Moto2, primi giri per la Kalex-Triumph

A Valencia è scesa in pista la nuova combinazione in vista del 2019twitta

giovedì 1 marzo 2018

TORINO – Il 2018 è alle porte ma si guarda con interesse anche al 2019, che in Moto2 si preannuncia un anno ricco di novità. La più importante sarà il cambio di motorizzazione dal quattro cilindri da 600 cc Honda al tre cilindri 765cc Triumph. Kalex ha iniziato a guardare al futuro provando in una serie di test a Valencia il nuovo motore. È toccato a Jesko Raffin portare in pista la nuova moto, anche se è stato poi costretto a chiudere anzitempo le prove a causa dell'arrivo del maltempo.

GIUDIZIO POSITIVO È il CEO e Chief-Designer di Kalex, Alexander Baumgärtel a dare le prime impressioni su questo nuovo connubio: «Siamo molto contenti di come sono andati questi test. Era il “giro 0” e nel primo giorno le condizioni erano ottime. Purtroppo il cambio climatico ha poi posto fine anticipata alla nostre prove. Jasko Raffin ha fatto un gran lavoro, senza errori, offrendoci una visione chiara di come si comporta il nostro telaio con il motore Triumph: si è rivelato un po' rigido anche se il propulsore non è ancora quello ufficiale. Il suo primo commento è positivo. Abbiamo utilizzato solo componenti standard e siamo molto soddisfatti di questi primi test dove la cosa più importante è stato fare giri e chilometri».

Per lo Sky Racing Team VR46 bilancio positivo

Tutto sulla MotoGp

Tags: kalextriumphRaffin

Tutte le notizie di Moto2

Approfondimenti

Commenti