Moto

SBK Kawasaki, Rea: «Abbiamo completato il programma di lavoro»
© EPA

SBK Kawasaki, Rea: «Abbiamo completato il programma di lavoro»

Due giorni di test privati per il team in Portogallotwitta

giovedì 20 aprile 2017

MANAMA - «Abbiamo lavorato con calma e in maniera metodica, anche se non abbiamo mai avuto condizioni perfette d’asfalto perché c’erano solo un paio di moto in pista. Il meteo è comunque stato fantastico e abbiamo potuto fare diversi giri – abbiamo fatto uno step in avanti con il telaio, le prove di partenza e abbiamo svolto due simulazioni di gara complete. Dopo aver completato il programma di lavoro ho usato la gomma per le qualifiche e ho potuto fare un giro davvero veloce. Punto a mantenere lo slancio che abbiamo costruito in vista del prossimo round ad Assen». Così Jonathan Rea al termine dei test privati del team Kawasaki in Portogallo.

SYKES IN SALITA - «Provare a guidare una Superbike molto veloce nella mia condizione attuale non è l’ideale. Questo test è stato molto utile e abbiamo confermato molte cose, anche se il mio rendimento non è ancora come dovrebbe essere. Il primo giorno abbiamo fatto la pausa pranzo un po’ prima di quanto era stato programmato e nel pomeriggio abbiamo preso la giusta direzione. Sono felice con i passi in avanti fatti e non vedo l’ora di andare ad Assen. Con le gomme da gara abbiamo girato molto bene e questo è positivo, dato che sicuramente non sono me stesso sulla moto. Considerando tutto siamo comunque contenti del test», ha detto Tom Sykes, protagonista di una piccola scivolata e reduce dai dolori allo stomaco che l’hanno accompagnato al MotorLand Aragon due settimane fa.

Le news sulla Superbike

Tags: reasykeskawasaki

Tutte le notizie di Superbike

Approfondimenti

Commenti