Motori

Due Ruote
Salone dell'Auto di Torino, la seconda edizione è pronta

Salone dell'Auto di Torino, la seconda edizione è pronta

In programma a inizio giugno: già una quarantina di Case automobilistiche hanno detto sì. Confermata la kermesse delle storiche, il Gran Premio Parco Valentinotwitta

martedì 19 aprile 2016

 Ottavio Daviddi

TORINO - L’allestimento a Porta Susa è di quelli che catturano lo sguardo al primo colpo: i modellini di auto sembrano quasi galleggiare nall’aria. E subito viene da chiedersi che cosa hanno in comune la seconda edizione del Salone dell’Auto di Torino e una stazione ferroviaria. La risposta è strettamente connessa con l’identità del Salone: non si parla dell’auto come si faceva un tempo, ma la si contestualizza nell’ambito di una mobilità sostenibile. L’auto, in una cornice di mercato finalmente in ripresa, torna ad accompagnare - come ha spiegato il sindaco Piero Fassino - “lo sviluppo del Paese. Torino resta un vero hub dell’automobile, sia per la presenza di Fca sia per il peso dell’indotto. Senza mai dimenticare le firme del grande design”. VEDERE, TOCCARE, GUIDARE - Il Salone dell’Auto si terrà al Parco del Valentino, come lo scorso anno, a inizio giugno (dall’8 al 12). “Il concetto è che l’auto va verso i visitatori, non sono i visitatori che devono andare verso l’auto - spiega il presidente Andrea Levy -. E’ un evento nazionale che permette al pubblico italiano di vedere le anteprime e le auto novità in un’unica manifestazione”. Hanno già aderito una quarantina di case automobilistiche (in ordine alfabetico, dalla Abarth a... Zagato), altre stanno trattando. In più, novità di quest’anno, le auto si potranno toccare, vi si potrà entrare, le si potrà anche guidare in un’area dedicata ai test.

FRECCIAROSSA SCONTATO Il legame con Porta Susa - ossia con le ferrovie - sottolinea l’accordo con Trenitalia, che in quei giorni proporrà collegamenti a costi agevolati. Non mancherà il Gran Premio, ovvero l’evento che accoglierà centinaia di collezionisti che faranno sfilare le proprie preziose auto d’epoca, sportive e non. La passerella diventa adesso di 45 chilometri, da piazza Vittorio alla Reggia di Venaria passando dalla collina. E dal 1 giugno un app (su Apple Store e Google Play) terrà informati su novità e programmi. Il Salone è davvero tornato.

Tags: saloneTorinoVenariaReggiaabarthFCAZagato

Tutte le notizie di Motori

Approfondimenti

Commenti