Motori

Due Ruote
Nuova Seat Leon Cupra, animo da vera corsaiola

Nuova Seat Leon Cupra, animo da vera corsaiola

Tanti cavalli (300) e grandi doti. La Cupra sa come divertire. Ma, al contempo si presta a un uso più tranquillo, sulle strade di tutti i giornitwitta

venerdì 17 febbraio 2017

 nostro inviato Ottavio Daviddi

BARCELLONA - La Seat Leon diventa “cattiva”. E pure parecchio. Nella nuova gamma non esisteva ancora la versione Cupra, che nel “firmamento” della Casa spagnola contraddistingue le versioni più spinte. La precedente Leon Cupra aveva circa 290 CV, questa volta - per fare le cose in grande - si arriva a quota 300. Di fatto, la nuova Cupra è l’auto più sportiva che sia mai stata prodotta dalla Seat. La Cupra si è sempre distinta per le prestazioni, per attenti ritocchi di design, ma anche per equipaggiamenti ricchi e (non da ultimo) per un rapporto qualità prezzo conveniente. Oggi è disponibile a 36 e 600 euro con quasi tutto quel che si vuole sul fronte dell’Infotainment e degli Adas (i sistemi di ausilio alla guida). Resta fuori un pacchetto di accessori e anche scegliendoli tutti non si varca la soglia dei 40 mila euro.

 

ANIMO DA CORSA - La Cupra ha sempre contribuito alla veste sportiva del marchio, perché la versione stradale è la base per l’attività in pista, che vede le Seat correre un po’ ovunque nel mondo (anche in Italia) in campionati di diverse categorie e serie. Vincendo (come sottolineano con orgolgio i vertici della casa spagnola). La Leon Cupra sarà disponibile in tre carrozzerie (SC, cinque porte e la familiare ST) che renderanno l’offerta molto versatile. Tutte allo stesso prezzo e sempre con 300 CV disponibili sotto il pedale dell’acceleratore.

 

CHE MOTORE - Da dove arriva tutta questa potenza? Da un motore 2.0 TSI, per adesso utilizzato in anteprima all’interno dell’intero gruppo Volkswagen, che diventa il top di gamma. I cavalli, come detto, crescono sino a 300 e la coppia aumenta sino a 380 Nm. Insomma, c’è da divertirsi. E’ chiaro che tanta coppia equivale a tanta “risposta” quando si apre il gas. Non a caso nell’accelerazione da 0 a 100 si sta a 4,9” (nella 4Drive, non prevista in Italia), ossia sotto il limite convenzionale dei 5 secondi.La velocità massima è limitata 250 orari. Il consumo medio è di 6,4 litri ogni 100 km nel misto per la versione SC con cambio Dsg (ovvero l’automatico a doppia frizione, l’unico disponibile sul nostro mercato).

 

IN PISTA - Guidare la Cupra Leon è appagante. Stupisce che nel traffico quotidiano, l’auto si possa guidare senza esagerare. La Cupra è sempre docile, ma esagerata. Verrebbe da dire che è un auto tranquilla. Ma è solo apparenza, perché quando si decide di metterla alla frusta resitituisce sensazioni sorprendenti, da vera sportiva. I sistemi elettronici permettono anche ai guidatori meno esperti di spingere in completa sicurezza. Se poi si ha la possibilità di provarla in pista, allora le emozioni si moltiplicano. E la Cupra diventa una vera auto da corsa, con un rombo del motore adrenalinico, reazioni sempre sicure, la frenata potente e sicura, gli inserimenti in curva precisi. Non a caso, la Cupra - nelle sue varie edizioni - è sempre stata impiegata nelle corse. Non farà eccezione nemmeno questa ultima che, a occhio, saprà rinverdire un’eccellente tradizione.

Tags: seatLeonCupraBarcellona

Tutte le notizie di Motori

Approfondimenti

Commenti