Due Ruote

Motori
Colaninno (Gruppo Piaggio): "Siamo pronti per il futuro"

Colaninno (Gruppo Piaggio): "Siamo pronti per il futuro"

Il presidente del Gruppo italiano ha parlato di strategie. Tra nuovi modelli, motori ibridi assistenza da migliorare e… bici elettrichetwitta

mercoledì 1 luglio 2015

 Federico Porrozzi

Ci teneva, Roberto Colaninno, ad essere presente al lancio delle nuove “creature” Moto Guzzi Audace e California. L’occasione era ghiotta e per parlare alla stampa del Gruppo Piaggio a 360 gradi e la scelta della location, ovvero la sede storica di Mandello del Lario dal 1921, non è stata casuale ma frutto di una strategia precisa. Lanciare un segnale era importante. “Qui a Mandello vogliamo creare qualcosa di straordinario, trasformando questo sito in un luogo da sogno - ha detto Colonnino - ho visto i bozzetti del progetto, vi garantisco che questo luogo rappresenterà completamente l'idea che abbiamo di Moto Guzzi, collegando i suoi oltre novant'anni di storia con il suo grande sviluppo futuro".

IL MERCATO SORRIDE - Un futuro a cui il Gruppo italiano guarda con fiducia, anche grazie ai recenti dati arrivati dal mercato a due ruote. "Per il Gruppo Piaggio il 2015 è iniziato positivamente, nonostante numerosi mercati presentino ancora delle difficoltà - continua Colaninno - il primo trimestre è andato bene, malgrado il momento che stiamo attraversando, e ci fa guardare con fiducia allo sviluppo dei prossimi mesi". I ricavi consolidati sono risultati pari a 302 milioni di euro, in crescita di oltre il 9% rispetto ai 276,8 milioni di euro al 31 marzo 2014. Tutte le principali aree geografiche in cui il Gruppo Piaggio opera nel settore due ruote hanno registrato una crescita del fatturato. Da segnalare, tra l’altro, che Piaggio è appena sbarcata in Cina per “aggredire” un altro mercato in forte crescita. Tra i modelli più apprezzati di questo primo trimestre, la Vespa (+14,1%) e l’MP3 (+12,7%) mentre in campo moto, sono risultati in crescita sia il marchio Aprilia con un incremento del 3,4% rispetto ai primi tre mesi dello scorso anno, sia il marchio Moto Guzzi con un incremento del 6,1%. 

“IL CLIENTE E’ NOSTRO” - Colaninno ha dichiarato anche che una buona fetta delle strategie presenti e future del Gruppo è destinata al miglioramento dell’assistenza al cliente, lasciato un po’ in secondo piano rispetto ad altri settori più sviluppati in questi ultimi anni. Le parole hanno il peso di una promessa. “L’obiettivo è migliorare il rapporto tra azienda e cliente. Dobbiamo capire e far capire che il cliente è “nostro” e non del rivenditore: il concessionario dovrà recitare il ruolo del facilitatore. E’ un grosso investimento e una grossa sfida per noi ma l’abbiamo in budget e vogliamo tornare ad avere la massima fiducia di chi acquista un nostro prodotto”.

INVESTIRE SULL’ASSISTENZA - L’obiettivo è digitalizzare tutti i dati per poter partire con il nuovo corso. “Non è un percorso breve - ammette Colaninno - il 2015 lo finiremo studiando, nel 2016 lanceremo il nuovo programma destinato all’assistenza e nel giro di 3 anni il nostro lavoro sarà completato al 75%. Da qui a breve dovremo sapere tutto dei nostri clienti: cosa vuole, come usa i nostri mezzi, come li modifica e personalizza e poi dovremo essere in grado di anticipare le sue richieste e le eventuali problematiche. I primi Multiplex aperti in Italia sono veri e propri laboratori che ci consentono di capire cosa serve e quando saremo pronti trasferiremo il concetto su larga scala. E, dico di più, ci sarà anche una differenziazione tra chi acquista uno scooter e chi acquista una moto. Un esempio: chi comprerà una superbike RSV, per l’assistenza potrà recarsi in un’officina certificata Aprilia Racing, con all’interno tutte le esperienze derivate dal mondo delle corse”.

SFIDA APERTA A GIAPPONE E GERMANIA - In un passaggio del suo discorso, Colannino ha parlato anche dei rivali. “Con le Aprilia Superbike e MotoGp e con l’impegno sportivo, con le due nuove Moto Guzzi (e all’EICMA è previsto un terzo nuovo modello che sarà una via di mezzo tra Audace e California, n.d.r.), con la Vespa 946 e con molti nuovi modelli in fase di lancio nei prossimi mesi, vogliamo dimostrare che le basi di crescita del Gruppo Piaggio poggiano sullo sviluppo di design e di soluzioni tecnologiche. Valori che, ne sono sicuro, ci faranno competere, e in diversi casi vincere, contro i grandi costruttori giapponesi e tedeschi che oggi dominano il mercato”.

BICI ELETTRICA, SVILUPPO IBRIDO E MOTORE DA 100 KM/LITRO - ”Dopo l'estate lanceremo la nostra bicicletta elettrica vista in prototipo all'ultimo salone Eicma. E’ un oggetto straordinariamente innovativo, con grandi partner di livello mondiale per quanto riguarda batterie e altri componenti, e con un motore elettrico di nuova generazione interamente sviluppato e prodotto da Piaggio. In contemporanea seguiamo le evoluzione nelle motorizzazioni elettriche e ibride - in queste ultime siamo stati i primi a presentare un'offerta scooter - e continuiamo a sviluppare motorizzazioni termiche incredibilmente evolute dal punto di vista delle emissioni inquinanti e dei consumi. Siamo ormai vicini al traguardo del motore da 100 km/litro”. 

Tags: piaggioColaninno

Tutte le notizie di Due ruote

Approfondimenti

Commenti