Due Ruote

Motori
Yamaha R3: debutto ok per la “mini” MotoGp di Rossi e Lorenzo 

Yamaha R3: debutto ok per la “mini” MotoGp di Rossi e Lorenzo 

La piccola sportiva di Iwata ha debuttato, con podio, nel campionato italiano Velocità  twitta

venerdì 16 ottobre 2015

di Federico Porrozzi

Presentata un anno fa in occasione dell’EICMA, è dedicata ai giovani pronti a fare il salto da una 125 o da uno scooter ma non ancora pronti alle grandi potenze delle maxi-sportive da 600 o da 1000 cc. Stiamo parlando della Yamaha R3, modello racing per motociclisti in erba che nella sua versione da pista si è già tolta una soddisfazione.

CHE DEBUTTO! - Lo scorso week-end, la nuova R3 con motore da 321cc e 42cv ha fatto il suo atteso esordio nell’ultima gara stagionale della Sport Production del CIV (Campionato Italiano Velocità) su uno dei circuiti più impegnativi del mondo, il Mugello. 
Guidata dallo spagnolo Pedro Javier Castano Illan  ha tagliato il traguardo in seconda posizione a soli 4 millesimi dalla prima classificata.

QUASI ORIGINALE - La R3, al Mugello, era in versione praticamente “Stock”: forcella e motore originali e cerchi di serie. Gli unici ma necessari allestimenti da competizione sono stati i semi manubri, le carene in vetroresina, le pedane rialzate, il filtro aria racing, lo scarico completo, il modulo aggiuntivo, il monoammortizzatore e le gomme racing.

La R3 è una delle moto ideali per iniziare a correre

IL TROFEO NEL CIV 2016 - Il podio del Mugello anticipa così nel migliore dei modi l’arrivo ufficiale del trofeo R3 Cup nella classe Sport Production del CIV 2016. Tra un mese ad Eicma verranno svelati tutti i dettagli della nuova sfida in collaborazione tra Yamaha Motor Europe N.V. e AG Motorsport Italia. 

Tags: yamahar3civMugelloMotogprossilorenzo

Tutte le notizie di Due ruote

Approfondimenti

Commenti