Motori

Due Ruote

Gogoro: lo scooter elettrico non si carica

twitta

venerdì 9 gennaio 2015

Una delle novità più interessanti del Consumer Electronics Show di Las Vegas arriva dal mondo delle due ruote elettriche. Si chiama Gogoro, ha un telaio in alluminio riciclabile, un motore impermeabile in grado di affrontare pozze d'acqua profonde fino a 30 cm, una velocità massima di 95 km/h e un'autonomia di 100 km. La caratteristica più importante, però, è che Gogoro è uno scooter che adotta batterie sostituibili quasi all'istante.

Uno dei limiti che finora ha rallentato l'acquisto dei mezzi ecologici soprattutto in Italia è certamente la mancanza di colonnine attraverso cui poter ricaricare le batterie. Un altro è il tempo tecnico necessario per la ricarica stessa, che di solito va dalle 3 alle 6 ore. 

Per ovviare a questi ostacoli, gli ingegneri asiatici di Gogoro hanno realizzato un sistema che consente di sostituire le batterie praticamente in tempo reale. Quando la carica sta per finire, 55 sensori mandano un segnale al cruscotto dello scooter e anche allo smartphone di chi guida. Non solo: i sensori avvisano lo scooterista anche su dove si trova la GoStation più vicina. E questa è l'altra differenza sostanziale rispetto ai sistemi di ricarica per scooter elettrici considerati tradizionali.

Gogoro, infatti, può essere acquistato solo attraverso la sottoscrizione di un abbonamento che permette al proprietario di accede ai punti di sostituzione delle batterie sparsi sul territorio. Questi possono essere normali stazioni di servizio di carburante, autoricambi, concessionari o negozi di accessori e abbigliamento a due ruote. Tempi tecnici? Brevi, ovvero la consegna della batteria scarica e il ritiro di quella carica per ripartire subito in sella al proprio scooter.  

Tutte le notizie di News Motori

Approfondimenti

Commenti