Motori

Due Ruote

Yamaha XV950 Racer: la café è di… serie

twitta

lunedì 30 marzo 2015

Da un progetto Yard Built Yamaha nasce oggi un nuovo modello, la XV950 Racer, che prende spunto dalla special “El Ratón Asesino”, una café racer realizzata dal preparatore tedesco Marcus Walz che ha abbinato lo stile custom delle bicilindriche a V ad una personalità da café racer senza tempo.

INCLINATA IN AVANTI - Il bicilindrico a V di 60° raggiunge la coppia massima di 8,1 kg a 3.000 giri/min e la potenza massima di 52,1 cv a 5.500 giri/min ed offre un’accelerazione sempre pronta fin dai bassi regimi. Il telaio lungo e basso è agile, sia in città che fuori. Quello che distingue XV950 Racer è la posizione di guida inclinata in avanti. Un risultato ottenuto con l’adozione di semi manubri in alluminio con un diametro di 22,2 mm, posizionati 156 mm più in avanti e 78 mm più in basso rispetto alle altre XV950/R. Il diametro ridotto di 22,2 mm, rispetto ai manubri con sezioni maggiori utilizzati sugli altri modelli XV950/R, permette l’impiego di manopole più sottili in stile Supersport.

SPORTIVA ED ESSENZIALE - I semimanubri montano un nuovo blocchetto d’accensione, più compatto. Cambiano le leve di freno e frizione, per un feeling più sportivo, e anche il serbatoio olio della pompa dei freni ha dimensioni ridotte. L’adozione di una piastra superiore di sterzo in alluminio verniciato nero sottolinea il look da racer, e la classica strumentazione monoquadrante è collocata in posizione centrale sopra il faro anteriore. L’immagine sportiva e raccolta della zona frontale intorno ai nuovi semi manubri è completata dalle nuova posizione delle frecce, montate sulla piastra inferiore di sterzo. Oltre all’impiego dei nuovi semi manubri, XV950 Racer adotta anche nuove pedane arretrate che sono spostate di 150 mm verso il retrotreno, e sono 29 mm più in alto rispetto a quelle di XV950/R. La sella adotta un look monosella ed è più alta di 75 mm. CHE STILE! - La nuova sella è completata da una cover monoposto minimalista, le cui linee si fondono senza soluzione di continuità con il parafango posteriore in acciaio. Insieme ai semimanubri e alle pedane arretrate, esalta lo stile puro da café racer della moto. Il cupolino si fonde con il faro anteriore rotondo e cattura lo spirito originale delle café racer. Un altro tratto distintivo della moto sono le nuove tabelle laterali porta numero in alluminio. Insieme al cupolino e alla cover della sella, sottolineano l’anima café racer della nuova XV950 Racer mentre il bicilindrico raffreddato ad aria è dotato di una nuova cover del carter motore realizzata in resina che presenta fori circolari che richiamano quelli delle tabelle porta numero.

DA PERSONALIZZARE - La sospensione anteriore e posteriore sono state sviluppate per adattarsi al carattere sportivo della guida. La forcella ha steli da 41 mm e offre un’escursione di 144 mm, 9 mm in più rispetto agli altri modelli XV950/R. Anche i due ammortizzatori posteriori con serbatoio separato sono stati progettati specificamente e offrono un’escursione di 116 mm, 6 mm in più rispetto a XV950/R. Come tutti i modelli Sport Classic, la moto di serie è una "tela bianca" per la quale Yamaha ha sviluppato una vasta gamma di accessori, progettati in esclusiva: dagli specchi retrovisori al manubrio Rizoma, le pedane ricavate dal pieno Rizoma, copri pignone Rizoma, leve frizione e freno ricavate dal pieno, porta targa, stabilizzatore forcella, filtro dell’aria sportivo e terminale di scarico Akrapovic. La nuova XV950 Racer sarà disponibile a partire da fine aprile 2015 nelle colorazioni Glacier Blue e Matt Grey, al prezzo di 9.490 euro.

Tutte le notizie di News Motori

Approfondimenti

Commenti