Due Ruote

Motori
Ducati: ecco il Monster “cattivo”

Ducati: ecco il Monster “cattivo”

La Casa di Borgo Panigale ha presentato una versione racing della sua naked più amata  twitta

martedì 16 giugno 2015

Ducati propone una versione destinata ad enfatizzare lo spirito sportivo del Monster. Come? Con le versioni Stripe 821 e 1200 S.

AGGRESSIVA - Il Monster Stripe si distingue per la livrea rossa con doppia striscia laterale bianca su parafango, serbatoio e coprisella del passeggero, telaio rosso e cerchi ruota neri. Viene proposto con cupolino verniciato in rosso e dotato di plexiglass, di cartelle copri cinghia in fibra di carbonio e di porta targa alto in alluminio ricavato dal pieno Ducati Performance.
 
LA PIU’ POTENTE - La versione più performante, ovvero il Monster Stripe 1200 S, è equipaggiato col motore Testastretta 11° DS da 1198 cc con una potenza massima di 145 cv a 8.750 giri/minuto è dotato di telaio a traliccio attaccato alle teste e forcellone monobraccio. Le sospensioni sono affidate ad una forcella Öhlins da 48 mm di diametro e ad un ammortizzatore Öhlins completamente regolabili mentre, per quanto riguarda l’impianto frenante, la moto è equipaggiata Brembo, con dischi da 330 mm di diametro e pinze freno Brembo M50 per l’anteriore. Il Monster 1200 S Stripe è dotato di strumentazione TFT e Riding Mode, oltre al Ducati Safety Pack, che permette di variare l’ABS su 3 livelli ed il DTC (Ducati Traction Control) su 8 livelli. Inoltre sono presenti cerchi a 3 razze ad Y, indicatori di direzione a LED e parafango anteriore in fibra di carbonio e sella regolabile in altezza.


 
IL GIUSTO COMPROMESSO - Il Monster 821 Stripe può contare sul motore Testastretta 11° da 821 cc con una potenza massima di 112 cv a 9.250 giri/minuto. È dotato di telaio a traliccio attaccato alle teste mentre le sospensioni sono affidate ad una forcella Kayaba da 43 mm di diametro che sulla versione Stripe è completamente regolabile. L'ammortizzatore Sachs con regolazione del precarico molla e freno idraulico in estensione sfrutta un cinematismo progressivo fissandosi direttamente sul cilindro verticale da una parte e sul forcellone bibraccio realizzato in fusione in alluminio. Più corto del Monster 1200, il forcellone bibraccio del Monster 821 assicura grande agilità e un esaltante piacere di guida. Il Monster 821 Stripe è equipaggiato con una strumentazione LCD e Riding Mode, oltre al Ducati Safety Pack, che permette di variare l’ABS su 3 livelli ed il DTC (Ducati Traction Control) su 8 livelli. La sella è poi regolabile in altezza.
 
In Italia il Monster 821 Stripe è già in vendita a 11.340 euro mentre il 1200 S Stripe a 16.990 euro.

Tags: ducatimonster

Tutte le notizie di Novita

Approfondimenti

Commenti