Due Ruote

Motori
Triumph a EICMA: 104 volte Speed Triple

Triumph a EICMA: 104 volte Speed Triple

Tante sono le migliorie che caratterizzano il nuovo motore. Modifiche anche al design, alla ciclistica e all’elettronicatwitta

martedì 10 novembre 2015

di Federico Porrozzi

E’ uno dei modelli di maggior successo del Marchio inglese degli ultimi anni. Conosciuta come “frog” (rana, in inglese) per i due fari tondi e la livrea verde acido che ha caratterizzato alcune versioni del Duemila, la Triumph Speed Triple si presenterà all’EICMA di Milano completamente aggiornata rispetto all’ultimo modello.

CODONE SPORTIVO - Il design, come da tradizione, è minimalista ma allo stesso tempo sportivo e compatto. I due nuovi fari anteriori vantano luci DRL incorporate. Il profilo è ribassato anche grazie alla presenza di un nuovo codone ispirato alla “corsaiola” Daytona 675R. 

CONSUMA IL 10% IN MENO - Il motore tre cilindri da 1050 cc, rispettoso della normativa Euro4 è stato oggetto di ben 104 aggiornamenti, capaci di aumentare potenza e coppia a qualsiasi regime. Nuova camera di combustione, nuova testata, nuovo albero motore, nuovo design dei pistoni e corpo farfallato ride-by-wire hanno permesso una riduzione dei consumi del 10% rispetto al modello precedente. 

ABS E TRACTION CONTROL PROGRAMMABILI - Sia la versione S che la più “lussuosa” R sono dotate di frizione antisaltellamento, radiatore più efficiente e impianto di scarico con flusso migliorato del 70%. 
A livello elettronico, oltre ABS e controllo di trazione programmabili, ecco una nuova centralina e un nuovo sistema ride-by-wire che combinati insieme permettono la gestione di diverse mappature dell’acceleratore. Sono presenti ora 5 diverse modalità di guida tra cui il pilota può scegliere per impostare il setting migliore in base alle condizioni della strada: Road, Rain, Sport, Track e una nuova impostazione completamente personalizzabile. 

LUSSO R - In aggiunta, sulla R, ecco alcuni componenti della carrozzeria alleggeriti come il parafango anteriore, il puntale e i pannelli serbatoio in fibra di carbonio e anche un reparto sospensioni di alto livello, caratterizzato dalla presenza della forcella Ohlins NIX30 a steli rovesciati e un TTC36 sul posteriore. Più “lussuosi” rispetto alla S anche gli attacchi manubrio, il cerchio posteriore il io coperchio del perno forcellone. 

La S sarà disponibile in due colorazioni, rosso e nero mentre la R in bianco o grigio opaco. Quest’ultima è impreziosita dal profilo dei cerchi, dei copri radiatori e le cuciture della sella in tinta rossa. 

Tags: triumpheicmasalonespeed triple

Tutte le notizie di Eicma

Approfondimenti

Commenti