Due Ruote

Motori

Eicma 2015: Honda City ADV, cross da città

Svelato il prototipo su base Integra dal look robusto, ruote tassellate e cambio doppia frizione.twitta

martedì 17 novembre 2015

di Riccardo Piergentili

MILANO - Se Honda CityADV fosse un'automobile potrebbe essere definito un SUV compatto. Ma nel pianeta due ruote, invece, rappresenta qualcosa che unisce diversi segmenti: quello degli scooter, delle moto stradali del fuoristrada.

Con L'Integra, Honda aveva cercato di avvicinare gli appassionati delle moto sportive all'immenso universo degli scooter. Il CityADV rappresenta l'evoluzione moderna di quell'esperimento. Oggi, infatti, le crossover, adatte sia all'uso su strada, sia a quello in fuoristrada, sono le moto più desiderate.


Il City ADV è il più crossover degli scooter, qualcosa che fino ad ora non si era mai visto. La base meccanica di questo concept è quella dell'Integra e delle moto della serie NC (bicilindrico parallelo di 745 cm3 in grado di erogare una potenza di 55 CV a soli 6250 giri/min). Il CityADV ha la ruota anteriore di 17" e quella posteriore di 15" (sull'Integra, invece, c'è una ruota di 17" anche al retrotreno), scelta che garantisce una maggiore capienza del vano sottosella.

Il cambio è DCT, il parabrezza è regolabile, i fari hanno le luci a LED e le gomme tassellate sono montate su cerchi a raggi. L'escursione delle sospensioni è maggiore rispetto a quella degli scooter tradizionali e il piano di seduta è leggermente più alto della norma (supera gli 800 millimetri). I dettagli sono molto curati e diversi componenti (come ad esempio il manubrio e i suoi supporti) sono molto simili a quelli delle moto da fuoristrada.


L'aspetto del CityADV è rude, essenziale, robusto. Questo concept sembra un Integra sottoposto a una cura dimagrante. Il codino è cortissimo, con il porta targa che si sporge verso la ruota posteriore. Probabilmente il City ADV diventerà un prodotto di serie. Molto dipenderà dal successo che avrà durante l'EICMA.

Tutte le notizie di Eicma

Approfondimenti

Commenti