Due Ruote

Motori
EICMA 2015: MV Agusta Brutale 800, ancora più estrema

EICMA 2015: MV Agusta Brutale 800, ancora più estrema

A quindici anni dalla prima versione, la naked italiana si rinnova completamente  twitta

lunedì 23 novembre 2015

dal nostro inviato Federico Porrozzi

Era il 2000, quando all’Intermot di Monaco venne presentata la 750 Serie Oro. Brutale. La prima naked firmata dalla MV Agusta.
Oggi, a quindici anni di distanza e dopo 30.000 unità consegnate (è la MV più venduta di sempre), la Brutale si è “presentata” all’EICMA di Milano completamente rinnovata.

ESTREMA - Riviste le proporzioni e le forme, ora più scolpite e ancora più filanti e sportive. E’ caricata in avanti, la nuova     Brutale. Pronta ad aggredire l’asfalto. 
Nuovo è il disegno della struttura in lega leggera del telaio reggisella, raccordato al serbatoio trapezoidale da 16,5 litri, integrato nell’airbox. 

SELLA SDOPPIATA E FARI FULL LED - Il faro anteriore è full led mentre davanti al nuovo manubrio, con la pompa frizione e blocchetti elettrici arriva anche un rinnovato cruscotto digitale. 
Sulla parte posteriore della nuova Brutale 800 la sella è sdoppiata, il faro e gli indicatori sono a led, lo scarico a tre canne d’organo è stato maggiorato nel profilo e le maniglie del passeggero sono a scomparsa. 

COPPIA AUMENTATA - Rinnovato anche il motore tre cilindri ad albero controrotante, omologato Euro4 e capace di sprigionare una potenza massima di 116 cv e una coppia aumentata del 25%. 
L’elettronica prevede il cambio up&down EAS 2.0, la frizione idraulica con sistema anti-saltellamento e la gestione motore MVICS completa di ride by wire multi-mappa e controllo di trazione regolabile su 8 livelli.

CICLISTICA RIVISTA - L’interasse della nuova Brutale 800 è più lungo di 20 mm rispetto alla versione precedente ed è aumentata anche l’avancorsa di 8,5 mm. La ciclistica prevede l’adozione di un telaio a traliccio in tubi d’acciaio ALS, integrato con piastre in lega leggera di alluminio sul posteriore, dove lavora un monoammortizzatore Sachs. Davanti c’è invece una forcella Marzocchi a steli rovesciati. L’impianto frenante è Brembo, completo di ABS di serie, di due dischi anteriori flottanti da 320 mm e un singolo posteriore da 220. 

Tags: mv agustabrutale 800eicma

Tutte le notizie di Eicma

Approfondimenti

Commenti