Due Ruote

Motori
Eicma 2016: Triumph Street Scrambler, personalità offroad

Eicma 2016: Triumph Street Scrambler, personalità offroad

E' la principale novità della casa di Hinckley al Salone di Milano, nata per essere personalizzata con oltre 150 accessori e per correre ovunquetwitta

martedì 8 novembre 2016

MILANO - Triumph si è presentata a Eicma con una sola novità ma d'impatto, per rinnovare la sfida alla concorrente di casa Ducati. E se da Borgo Panigale sono arrivati a Milano con una doppietta di nuove Scrambler, da Hinckley ribattono con la Street Scrambler. 

La moto si basa sugli stessi principi di design della Street Twin ma la ciclistica e la posizione di guida sono stati modificati: gli ammortizzatori posteriori sono più lunghi, il manubrio è più ampio e il cerchio anteriore è di 19”.

La Street Scrambler monta un bicilindrico di 900 cm3 con comando gas ride by wire. L’ABS è disinseribile (un’esclusiva della Street Scrambler), come il traction control.

Nata per essere personalizzata vanta un catagolo di oltre 150 accessori; il portapacchi posteriore è in alluminio, le pedane passeggero sono removibili, quelle anteriori hanno uno stile “bear trap” e c'è la piastra paramotore. Inoltre, solo per l’Europa, sarà possibile acquistare un kit di depotenziamento per consentire ai possessori di patente A2 di guidare la moto. Possibilmente anche in off-road. 

Tutte le notizie di Eicma

Approfondimenti

Commenti