Due Ruote

Motori
EICMA, Moto Morini: la Milano è l'erede della 3 e mezzo

EICMA, Moto Morini: la Milano è l'erede della 3 e mezzo

Si chiama come la città che ospita il salone ed stata presentata alla vigilia dell'evento: spinta da un bicilindrico a V da 1.187 cc e 110 CV di potenza massima, reinterpreta in chiave moderna la "vecchia" 3 ½twitta

lunedì 6 novembre 2017

di Diego D'Andrea

Un look senza tempo che non lascia indifferenti, elementi hi tech ben miscelati e tutto il fascino di un blasone che è parte integrante della storia del motociclismo. A ridosso di EICMA 2017, Moto Morini lancia l'inedita Milano, primo modello di una nuova gamma che punta al deciso rilancio del marchio.

CUORE PULSANTE - A spingere questa affascinante heritage dal design classico, che non difetta di particolari aggressivi come il doppio scarico laterale sovrapposto, è il potente bicilindrico a V di 87° “Bialbero Corsa Corta” da 1.187 cc in grado di erogare una potenza massima di 110 CV. Lo “scheletro” della moto è invece formato da un telaio a traliccio in acciaio, esattamente come a traliccio è il nuovo forcellone monobraccio, che fa spiccare la ruota posteriore (i cerchi sono da 17'') su cui è montato il portatarga, come vuole la moda del momento.

COMPONENTISTICA SOFISTICATA - Il comparto sospensioni si avvale di una forcella a steli rovesciati (dotati di rivestimento DLC, Diamond like carbon) e di un monoammortizzatore posteriore, entrambi completamente regolabili. A firmare l’impianto frenante è invece Brembo, con pinze monoblocco a 4 pistoncini ad attacco radiale che lavorano dischi flottanti da 320 mm e una pompa semi-radiale. Non manca un sofisticato ABS Bosch 9.1 MP a due vie, all’occorrenza disinseribile. Bella, infine, la moderna strumentazione con display TFT, che esattamente come le luci full LED, si integra alla perfezione con lo stile rétro del mezzo.
 

Tags: moto moriniMilanoeicma

Tutte le notizie di Eicma

Approfondimenti

Commenti