Due Ruote

Motori
EICMA, KTM 790 Duke: una spremuta di gas

EICMA, KTM 790 Duke: una spremuta di gas

Presentata a Milano l'attesa naked col nuovo bicilindrico frontemarcia. Prezzi da 9.450 eurotwitta

mercoledì 8 novembre 2017

di Francesco Colla

Prevedibile trepidazione allo stand Ktm per il debutto a Eicma della 790 Duke, prima naked equipaggiata col nuovo (e atteso) bicilindrico frontemarcia in grado di erogare 105 cv a 9.000 giri, sviluppando una coppia massima di 86 Nm a 8.000 giri. Nello spcifico si tratta di un 4 tempi Dohc, 2 cilindri in linea, otto valvole attuate per mezzo di bilancieri a dito rivestiti in Dlc, iniezione elettronica, due contralberi, lubrificazione a carter semi secco con raffreddatore d’olio. Il motore è abbinato al cambio a 6 velocità con frizione antisaltellamento Pasc.

LEGGEREZZA - La moto è sviluppata su un telaio ultra leggero in acciaio cromo-molibdeno con struttura portante posteriore in alluminio pressofuso, stesso materiale del forcellone a traliccio. Sul fronte sospensioni troviamo una forcella WP da 43 mm a steli rovesciati e cartuccia aperta con funzione split e, al posteriore, un monoammortizzatore WP con molla progressiva, precarico e ritorno regolabili. 

AIUTO AL PILOTA - Molto completa la dotazione tecnologica, a partire dal KTM ride mode con mappatura specifica “Track” personalizzabile, e proseguendo con il cornering ABS con modalità “Supermoto”, grazie all’adozione di una centralina inerziale. Non manca inoltre il controllo di trazione sensibile all’angolo di piega (MTC) e il sistema antibloccaggio del motore (MSR), così come il Quickshifter+ e la funzione launch control. La strumentazione è digitale, con cruscotto multifunzionale con display TFT a colori e interruttore menu al manubrio illuminato. Il prezzo di lancio è stato fissato a 9.450 euro. 

Tutte le notizie di Eicma

Approfondimenti

Commenti