Motori

Due Ruote
Formula E Cile: vince Vergne che prende il comando

Formula E Cile: vince Vergne che prende il comando

Pole e vittoria in gara per il francese del team Techeetah, ora leader del campionato elettricotwitta

sabato 3 febbraio 2018

ROMA - Clima caliente a Santiago, con la Formula E al debutto sull’asfalto della capitale cilena. Grande protagonista Jean-Eric Vergne sulla monoposto n. 25 del team Techeetah, in testa dall’inizio alla fine, dopo essere scattato dalla prima posizione grazie a un crono 1:19.161, ottenuto sui 2,462 km del tracciato cittadino durante le qualifiche. Vergne parte al meglio ma è subito safety car, a causa dell’incidente di José Maria Lopez, ex campione del mondo Wtcc, subito a muro con la vettura n. 6 del team Dragon; così come Maro Engel, illeso dopo l’incidente con la monoposto n. 5 Venturi.

Bandiera verde solo al 4° giro, con Vergne che riparte in testa tallonato da Piquet (Jaguar) e Lotterer, mentre il leader della classifica generale Rosenqvist (Mahindra) segue la scia del campione in carica Di Grassi (Audi Abt), relegati al 10° e 9° posto. Dopo 10 giri Vergne riesce a prendere il largo, staccando di 1,9 secondi Piquet, quando i piloti iniziano a gestire l’energia delle proprie monoposto, tranne Bird e Buemi in lotta per la quarta piazza. Il consumo delle batterie in Formula E è infatti ben più importante rispetto al degrado delle gomme, scanalate, pressoché ininfluente. Al giro 19 grande mossa di Lotterer, che passa Piquet, poco prima dell’ingresso in pit-lane per il cambio delle vetture: Santiago è inoltre il primo appuntamento senza più il limite di 45” da rispettare nelle operazioni di cambio macchina.

Dopo la sosta Vergne ancora leader, mentre Di Grassi è nuovamente costretto al ritiro, seguendo nei box il compagno di squadra Abt: chiamate al riscatto entrambe le Audi sono prematuramente uscite di scena a causa di problemi tecnici. Al giro 28 Buemi usa il suo FanBoost, l’energia extra garantita dal voto dei fan, riuscendo a conquistare la terza posizione infilando Piquet. Lo svizzero si porta alle spalle della coppia di testa, Vergne e Lotterer, impegnati in un duro testa a testa. Al giro 31 nuovo colpo di scena, con Piquet molto aggressivo nei confronti di Buemi: il brasiliano passa all’interno lo svizzero ma va lungo in curva, lasciandogli il 3° posto e perdendo due posizioni. A pochi giri dal termine lotta fratricida al vertice, con Lotterer che stacca troppo tardi e rischia di tamponare il compagno di squadra Vergne, mantenendo il controllo della vettura con grande abilità. 

Grande rimonta nel finale per Rosenqvist, capace di passare Bird e di difendere la quarta posizione, che gli consente di mantenere la seconda in classifica generale. Incontenibile la gioia di Vergne, primo al traguardo e nuovo leader del campionato, che urla via radio: “E’ una vittoria storica: la prima doppietta di Techeetah in Formula E!” Ancora nelle retrovie i piloti italiani, con Luca Filippi 12°, a precedere lo svizzero Edoardo Mortara.  

Tags: formula e

Tutte le notizie di Formula E

Approfondimenti

Commenti