Motori

Due Ruote
La Ford Fiesta scalza la Golf dal tetto dell'Europa

La Ford Fiesta scalza la Golf dal tetto dell'Europa

Nello scorso mese di marzo la piccola Ford è stata l'auto più venduta e ha scalzato la compatta di Wolfsburg. Non accadeva da 7 annitwitta

domenica 30 aprile 2017

 Alessandro Vai

TORINO - Il dato va preso con le dovute cautele ma è comunque sintomatico di una certa situazione che sta vivendo il marchio Volkswagen. A livello europeo, nel mese di marzo, la Golf non è stata l'auto più venduta, superata per qualche centinaio di unità dalla Ford Fiesta. Non accadeva da sette anni (marzo 2010), un periodo lungo cui la compatta di Wolfsburg è sempre stata la vettura più venduta in tutta Europa. Guardando ai numeri, nel singolo mese la Golf ha perso il 16,9% delle immatricolazioni, mentre la Fiesta ha guadagnato il 10,8% in un mercato che è cresciuto dell'11,8%.

TURNAROUND - Il consuntivo totale parla di 47.263 vetture contro 46.795, un dato che permette alla Golf di rimanere ancora in testa nel trimestre con 115.372 unità contro 91.594. Ma che cosa c'è dietro questo clamoroso passaggio di corona? Intanto bisogna dire che la Golf è prossima a quello che in gergo tecnico viene definito "turnaround", ovvero l'avvicendamento tra il modello attuale e quello nuovo aggiornato. Questo vuol dire che i concessionari hanno poche scorte in attesa di ricevere le auto e che contemporaneamente molti clienti preferiscono attendere un mese o due per avere il modello nuovo.

CALO - Una parte di calo dunque è fisiologico e non dovrebbe preoccupare Volkswagen. Quello che invece potrebbe risultare più problematico è un calo generale di vendite del diesel che si è verificato negli ultimi 18 mesi e che colpisce molto più la Golf che la Fiesta, visto che nel segmento C l'incidenza del gasolio è molto superiore rispetto a quella del segmento B: si parla del 50% contro il 20%. Nei primi quattro mesi del 2017 la quota del diesel in Europa è scesa dal 50% al 45,7% e nel solo mese di marzo le vendite delle compatte diesel sono calate del 5,3%. Dal momento che una nuova Golf su due è diesel, il modello soffre particolarmente questa situazione.

DEALER - Solo il 17% delle Fiesta immatricolate, invece, sono alimentate a gasolio e quindi pagano meno il clima di ostilità nei confronti del diesel. Infine c'è il discorso delle politiche commerciali delle reti di concessionari. Nel mese di marzo la Fiesta ha goduto di molte promozioni da parte dei dealer, al contrario della Golf che invece è rimasta nella media. Come detto inizialmente dunque, questo risultato è più frutto di una situazione congiunturale che di un reale indebolimento del modello, fatto sta che nel mese di aprile la compatta di Wolfsburg è già chiamata a recuperare.

Tags: volkswagenFord

Tutte le notizie di Mercato

Approfondimenti

Commenti