Motori

Due Ruote
Pokemon GO, in USA si gioca (anche) guidando

Pokemon GO, in USA si gioca (anche) guidando

Lo scopo del gioco è catturare i Pokemon aggirandosi per il mondo reale, ma sempre con gli occhi piantati sul display del proprio smartphonetwitta

mercoledì 13 luglio 2016

di Alessandro Vai

ROMA - Ufficialmente si chiama realtà aumentata, ma con un po’ di ironia si potrebbero anche definire allucinazioni. Del resto, provate voi ad andare a cercare degli animaletti virtuali, sul vostro smartphone ma in giro per la città. Se vi sentite confusi avete ragione. Mettiamo ordine. Tra due giorni arriverà in Italia Pokèmon Go, un videogioco per smartphone che altrove è già disponibile dai primi di luglio e che sfrutta il passato di un cartone animato popolarissimo. Ma qui la TV non c’entra nulla, visto che lo scopo del gioco è catturare i Pokemon aggirandosi per il mondo reale, ma sempre con gli occhi piantati sul display del proprio smartphone, perché è lì che gli “animaletti” compariranno.

Insomma, se vedete una persona che sembra parlare con una mattonella o un tombino e ha uno smartphone in mano, sappiate che probabilmente sta giocando a Pokémon Go. Per giocare, però, evidente c’è bisogno di tempo, non fosse altro che per raggiungere le diverse località. Così negli Stati Uniti c’è chi ha deciso di offrire passaggi proprio ai giocatori di Pokémon Go per la modica cifra di 30 dollari, inserendo nel “pacchetto” anche bibite e merendine. Ovviamente non si tratta di una attività ufficiale, ma di un “lavoretto” pubblicato a mezzo annuncio su Craiglist da diversi utenti, in città come Baltimora, New York e Portland.

La Grande Mela, come spesso accade, si conferma campionessa di originalità, con un annuncio che parla di una persona libera 24 ore su 24 ore, giocatrice di Pokèmon Go e dotata di una Toyota Camry con tanto di connessione wi-fi e ingressi USB per ricaricare i dispositivi. Tutto questo a 15 dollari all’ora per persona. 

Tags: pokemon go

Tutte le notizie di Mondo motori

Approfondimenti

Commenti