Motori

Due Ruote
Opel Ampera-e, ora anche Papa Francesco ne ha una

Opel Ampera-e, ora anche Papa Francesco ne ha una

Il Vaticano vuole diventare il primo Stato "CO2 Free" grazie alle fonti di energia rinnovabili e alla mobilità elettricatwitta

mercoledì 31 maggio 2017

TORINO - Opel aiuterà il Vaticano nell’obiettivo di diventare il primo Stato “CO2 Free” grazie alle fonti di energia rinnovabili e alla mobilità elettrica. Karl-Thomas Neumann, CEO di Opel, ha incontrato Sua Santità Papa Francesco a margine della conferenza "Laudato Sì: La Sostenibilità tra Comunicazione e Innovazione". Neumann ha consegnato una Opel Ampera-e a Papa Francesco per accelerare il raggiungimento degli ambiziosi obiettivi climatici del Vaticano.

SOSTENIBILITA’ - «Siamo orgogliosi, come Opel, di poter contribuire al raggiungimento degli obiettivi ambiziosi della Città del Vaticano – ha dichiarato il CEO di Opel Dr. Karl-Thomas Neumann - La nostra nuova Ampera-e renderà possibile la mobilità elettrica per l'uso quotidiano senza compromessi». La conferenza, che ha riunito rappresentanti di istituzioni, imprenditori, esperti e opinion leader, ha affrontato temi fondamentali di sostenibilità ambientale, inclusi quelli sulla mobilità futura.

AUTONOMIA -  Durante la conferenza, il Vaticano, Opel ed Enel si sono impegnati a lavorare ad un programma di mobilità sostenibile per la Città del Vaticano. La Ampera-e, con i suoi 520 km di autonomia nel ciclo NEDC è un ottimo primo passo, visto che riesce a percorrere almeno 100 km in più rispetto al miglior concorrente nello stesso segmento.

Tags: Opelvaticanoauto elettrica

Tutte le notizie di Mondo motori

Approfondimenti

Commenti