Motori

Due Ruote
Ford, guida autonoma e pizza a domicilio

Ford, guida autonoma e pizza a domicilio

La sperimentazione verrà attivata in Michigan per aclune settimanetwitta

martedì 5 settembre 2017

 Alessandro Vai

ROMA - È domenica sera, non vi va di cucinare e ordinate una pizza a domicilio. Come la prendereste se a consegnarvela fosse un ingegnere Ford a bordo di un’auto a guida autonoma? Lo scenario che vi abbiamo descritto non è ancora realtà ma potrebbe diventarlo presto, grazie alla partnership appena siglata tra Ford e Domino’s Pizza, la catena di ristorazione internazionale leader nel settore della pizza a domicilio.

CLIENTI - Per ora si tratta solo di uno studio sul ruolo che i veicoli a guida autonoma, potranno avere nelle attività di consegna a domicilio. I ricercatori di entrambe le società indagheranno le reazioni dei clienti nella interazione con un veicolo a guida autonoma, all’interno dell’esperienza di consegna. Questo perché il piano di iniziare a produrre veicoli a guida autonoma dal 2021, ha anche l’obiettivo di soddisfare sia le esigenze di società partner sia quelle dei loro clienti.

GPS - Così, nelle prossime settimane, ad Ann Arbor in Michigan, alcuni clienti di Domino’s Pizza avranno l’opportunità di ricevere il loro ordine direttamente da una Ford Fusion Hybrid Autonomous Research Vehicle, che sarà guidata da un Ford Safety Engineer in collaborazione con gli altri ricercatori. I clienti che accetteranno di partecipare, potranno monitorare il veicolo di consegna tramite GPS utilizzando una versione aggiornata della Domino’s Tracker, l’App dedicata alla gestione dell’ordinazione.

CONSEGNA - All’avvicinarsi del veicolo, riceveranno un messaggio di testo che conterrà il codice di sblocco del Domino Heatwave Compartment all'interno del veicolo dove troveranno, ad attenderli, la loro pizza. «Siamo interessati a sapere come reagiranno le persone a questo tipo di consegna -  ha dichiarato Russell Weiner, President di Domino’s Pizza USA - La maggior parte dei nostri interrogativi riguarda gli ultimi 15 metri della di consegna. Per esempio, come reagiranno i clienti all’idea di dover uscire di casa per recuperare il proprio cibo? Dobbiamo assicurarci che l’interfaccia sia chiara e semplice».

Tags: Fordguida autonoma

Tutte le notizie di Mondo motori

Approfondimenti

Commenti