Motori

Due Ruote
Fumo in auto, l'alternativa Iqos per non svalutare la macchina

Fumo in auto, l'alternativa Iqos per non svalutare la macchina

Il fumo delle sigarette non è dannoso solo per la salute ma anche per il valore della propria auto: l'alternativa per chi non vuole togliersi il vizio è il dispositivo elettronico Iqostwitta

venerdì 15 dicembre 2017

TORINO - Il vizio del fumo si sa, è uno dei più difficili da debellare. I fumatori, nonostante siano sempre più improntati alla ricerca di alternative al fumo tradizionale, continuano a fumare nei diversi momenti della giornata e, ca va sans dir, anche durante i tragitti in auto.

A quanti infatti è capitato di dover schivare una sigaretta lanciata da un finestrino, o di vedere nuvole di fumo all’interno delle automobili degli italiani?

Già nel 2016 un decreto legislativo aveva provveduto ad estendere il divieto di fumo al conducente e ai passeggeri a bordo di autoveicoli (in sosta o in movimento), in presenza di minori di anni 18 e di donne in stato di gravidanza, prevedendo multe salate per i trasgressori.

Ma ciò che emerge da un recente studio compiuto da Carbuyer, una delle più autorevoli riviste inglesi del settore automobilistico, è che i danni del fumo in auto non si limitano, purtroppo, alla sola salute del conducente e dei suoi passeggeri.

Secondo le analisi infatti le persone che fumano all’interno delle proprie autovetture rischiano di perdere all’incirca 2250 euro sul totale del valore reale quando incorrono in trattative per la vendita o la riconsegna in concessionaria.

Un dato questo, che si aggiunge a quello del sondaggio compiuto sempre da Carbuyer, che ha visto la partecipazione di 6000 cittadini britannici. Gli interpellati alla domanda: “Compreresti mai una macchina all’interno della quale si fumava?” hanno infatti risposto con un clamoroso 87% di no.

I numeri quindi, parlano da sé, e la domanda che viene ora da porsi è: come affrontare il problema?

Smettere di fumare rimane senza dubbio la scelta migliore: ma i fatti e i dati dimostrano che non tutti siano in grado di farlo o ne abbiamo veramente l'intenzione. Una risposta a questa esigenza sembra arrivare dagli stessi produttori di sigarette, che da anni si stanno impegnando in attività di ricerca e sviluppo per fornire delle valide alternative al fumo tradizionale.

Tra queste le ormai conosciute sigarette elettroniche che vaporizzano liquidi e i prodotti del tabacco senza combustione tra cui emerge IQOS, l’innovativo dispositivo di Philip Morris International che scalda senza bruciare appositi stick di tabacco, eliminando la maggior parte delle sostanze nocive delle sigarette, la cenere e il fumo, il più grande danneggiatore delle auto degli italiani.

Un doppio vantaggio quindi, per la ridotta dannosità alla salute da una parte e per il portafogli, e chi sale in macchina, dall’altra. D’altronde perché doverci perdere quando esistono delle valide alternative? A voi la scelta!

Tutte le notizie di Mondo motori

Approfondimenti

Commenti