Motori

Due Ruote

Nissan Zeod RC, l'ibrida da 400 cavalli

twitta

giovedì 30 gennaio 2014

Nissan presenta Zeod RC, il missile nipponico che correrà all'edizione della 24 Ore di Le Mans, equipaggiata con un motore secondario a combustione interna dalle performance eccezionali e diventando la prima auto cpmpletamente elettrica nella storia a completare un giro del Circuit de la Sarthe di Le Mans. Il motore elettrico funzionerà per un solo giro in ciascun turno (un "turno" di carburante dura circa un'ora), lasciando poi il posto all'innovativo motore turbo a tre cilindri da 1,5 litri Nissan DIG-T R.
 
Incredibilmente compatto, il propulsore pesa solo 40 chilogrammi, ma è in grado di erogare ben 400 cavalli, dieci cavalli per grammo: un rapporto peso-potenza migliore delle Formula 1 di ultima generazione. Nissan Zeod RC occuperà il "Garage 56" alla 24 Ore di Le Mans di quest'anno, posto riservato dall'Automobile Club de l'Ouest a tecnologie pionieristiche, inedite, che debuttano alla più famosa gara di endurance del mondo. Le lezioni apprese dallo sviluppo di questa rivoluzionaria auto da corsa verranno replicate in futuro anche sulla classe LM P1 di Nissan, in gara al Campionato Mondiale FIA Endurance nel 2015.
 
"Il nostro team ha fatto davvero un ottimo lavoro con il motore a combustione interna", ha dichiarato Darren Cox, Director of Global Motorsports di Nissan. "Sapevamo che la componente elettrica di Nissan ZEOD RC non sarebbe passata inosservata alla 24 Ore di Le Mans, ma l'impianto elettrico/benzina ‘on demand' combinato a zero emissioni è un vero e proprio esempio di eccellenza ingegneristica. Nissan sarà la prima grande casa a utilizzare un motore a tre cilindri nelle principali gare automobilistiche internazionali. Siamo intenzionati a mantenere la nostra posizione di leader del settore, orientati al downsizing. In futuro, l'idea è di trasferire i principi applicati per lo sviluppo di questo motore anche ai veicoli da strada. L'obiettivo è dettare nuovi standard di efficienza in ogni aspetto dell'automobile: dalla trasmissione, all'aerodinamica, alla maneggevolezza. Quanto alla trasmissione, ci siamo avvalsi della collaborazione di Total per ridurre la frizione non solo all'interno del motore, ma fra tutti i componenti. La frizione è acerrimo nemico della potenza: ecco perché risolvere questo problema ha rappresentato una priorità in fatto di target di efficienza."
 
Dopo un test prolungato sulla dyno, Nissan ZEOD RC è scesa per la prima volta in pista la scorsa settimana, alimentata da entrambi i motori, quello elettrico e quello a combustione interna collegati al medesimo cambio a cinque marce, che trasferisce la potenza al terreno con quattro pneumatici Michelin. Nei prossimi quattro mesi, Nissan Zeod RC sarà sottoposta a un intenso programma di collaudi prima di approdare al circuito di Le Mans in occasione della 24 Ore di quest'anno, fissata per il 14 e 15 giugno.  

Tutte le notizie di Motori

Approfondimenti

Commenti