Motori

Due Ruote

Auto della settimana: nuova Meriva

Opel ha presentato al Salone di Bruxelles l'ultima generazione della monovolume compatta, ora ancora più tecnologica e dotata di nuovi motori dai consumi estremamente ridotti. twitta

martedì 4 febbraio 2014

Lanciata nel 2003, la prima generazione di Opel Meriva contribuì a creare il segmento delle monovolume compatte conquistando il grande pubblico, grazie alle dimensioni compatte e a una notevola flessibilità: la seconda generazione (2010) segnò un miglioramento grazie a funzionalità innovative come le FlexDoors, il sistema di sedute posteriori FlexSpace, i sedili anteriori ergonomici, le numerose intelligenti soluzioni di stivaggio e il portabiciclette FlexFix completamente integrato nel paraurti posteriore, un’esclusiva Opel. 
 
La nuova Meriva, presentata allo scorso Salone di Bruxelles, mantiene il massimo punteggio di cinque stelle Euro NCAP già ottenuto dalla precedente generazione precedente Meriva. Nel design esterno spiccano la nuova calandra e gli inserti cromati che evidenziano i fendinebbia, mentre i gruppi ottici anteriori dal nuovo disegno con grafica a occhi d’aquila definiscono la griglia. Le luci per la marcia diurna sono ora disponibili a LED, per un aspetto vivacemente high-tech. Ai lati, la nuova linea di cintura cromata sottolinea efficacemente l’andamento a onda che marca il finestrino posteriore e garantisce una migliore visibilità ai passeggeri che si trovano sui sedili posteriori. Questa caratteristica e le maniglie centrali delle portiere costituiscono parte integrante delle innovative FlexDoors, le portiere posteriori incernierate sul retro che permettono di entrare facilmente in vettura. 
 
Nuova Meriva monta anche nuovi cerchi da 17 e 18 pollici con finitura premium mentre sono ben dodici i colori disponibili, tra cui il nuovo verde smeraldo (Emerald Green) micalizzato e il nuovo e fresco verde chiaro (Limelight Green), ed è possibile scegliere tra quattro finiture diverse per l’abitacolo.  
 
Molte le novità anche in fatto di motori (che rispettano tutti le nuove nomrative Euro 6): al centro della nuova offerta l’ecologico diesel 1.6 CDTI di nuova generazione, che si distingue per i bassi consumi, per la fluidità e per i livelli eccezionalmente bassi di rumore e vibrazioni rendendolo il diesel più silenzioso della sua classe. Quest’unità in alluminio con iniezione diretta Common-Rail sostituirà progressivamente i propulsori CDTI 1.3 e 1.7 già presenti su Meriva.  La prima versione del 1.6 CDTI montata su nuova Meriva eroga 100kW/136 cv e consuma 4,4 l/100 km con emissioni di CO2 pari a 116 g/km, una maggiore efficienza del 10% rispetto al precedente CDTI 1.7 da 96 kW/130 cv (che consumava 4,9 litri e registrava emissioni di 129 g/km). Questo risultato è dovuto, tra l’altro, a interventi tecnici che permettono al 1.6 CDTI di avere gli attriti più bassi nella sua classe di cilindrata tra i 1.500 e i 2.500 giri/min. Il nuovo 1.6 CDTI eroga 320 Nm di coppia massima (+7% rispetto al precedente 1.7 CDTI) a 2.000 giri. 
 
Prossimamente saranno lanciate ulteriori versioni di questo motore, tra cui due varianti da 81 kW/110 cv, una delle quali risulterà particolarmente interessante per i consumi ridotti a 3,8 litri per 100 km ed emissioni di CO2 di soli 99 grammi per chilometro, che renderanno Meriva la prima monovolume a benzina o diesel a scendere sotto la soglia dei 100 g/km. Le nuove unità manuali a basso attrito offrono un comfort di cambiata superiore e possono essere abbinate a tutti i motori benzina, GPL e diesel. Novità anche per il cambio automatico a sei velocità a basso attrito, disponibile con il motore turbo benzina 1.4 da 88 kW/120 cv. 
 
Chiudiamo con le novità tecnologiche e il sistema di infotainment IntelliLink che consente di integrare i contenuti del proprio smartphone a bordo della vettura. Lo schermo a colori ad alta definizione da sette pollici offre una nuova interfaccia che facilita la lettura e rende il sistema (dotato di connettività Bluetooth e porte USB) più veloce e fluido. Lettore CD Mp3 e navigatore completano l'offerta di un sistema che integra anche il controllo vocale dello smartphoneconsentendo al guidatore di restare concentrato sulla strada mentre chiede al sistema di leggere SMS o di rispondere a vari tipi di domande e di richieste.
 
Il lancio commerciale avverrà durante un porte aperte a metà di febbraio, con una gamma declinata su cinque allestimenti (One, Elective, Design Edition, Cosmo e Business) e un listino prezzi che parte da 17.300 euro, mentre ne servono 24.070 per la 1.6 CDTI 110 CV Elective.
 
  

Tutte le notizie di Motori

Approfondimenti

Commenti