Motori

Due Ruote
La sicurezza in strada anche d'estate

La sicurezza in strada anche d'estate

Consigli e accorgimenti per mettere in sicurezza l'auto e viaggiare tranquillitwitta

martedì 28 luglio 2015

E’ arrivata l’estate, e come tutti gli anni la maggior parte degli italiani raggiungerà i luoghi di vacanza in automobile. Nonostante il passare degli anni, e l’arrivo di nuove tecnologie, i controlli da fare sulla propria autovettura ai fini della sicurezza sono sempre gli stessi: controllo olio, freni, liquidi di raffreddamento e pneumatici.

Per tutti i controlli è consigliato rivolgersi al meccanico di fiducia, che sa riconoscere eventuali anomalie nell’automobile e intervenire per tempo. Tra le ultime cose da fare prima di partire per le vacanze, c’è sicuramente il controllo dei pneumatici.

Innanzitutto, assicuriamoci di aver sostituito i pneumatici invernali con quelli estivi, per migliori prestazioni e maggiore sicurezza in viaggio. Rispetto agli pneumatici estivi, infatti, i pneumatici invernali sono più morbidi e vanno in temperatura velocemente a causa del silice presente nella mescola.

La presenza del silice nella mescola implica consumi maggiori, spazi di frenata più lunghi e di conseguenza minore sicurezza, consumo elevato del battistrada, tutti elementi che influiscono in modo negativo sulla sicurezza dell’autovettura. Se non avessi ancora sostituito gli pneumatici, su Cerchigomme.it trovi i pneumatici di tutte le misure ai prezzi più convenienti (http://www.cerchigomme.it/gomme/tutte/estive/205-55-16/normali).

La spedizione è gratuita sulla maggior parte dei modelli. Se l’automobile monta già pneumatici estivi, prima di mettersi in strada è consigliato verificare lo stato di usura del battistrada, eventuali anomalie, tagli o qualsiasi aspetto che può lasciar intendere uno stato non ottimale del battistrada stesso.

L’ultima operazione da fare prima della partenza è verificare che la pressione deglii pneumatici sia corretta: pneumatici con pressione maggiore rispetto a quella richiesta si usurano in modo più veloce soprattutto nella parte centrale e hanno inoltre la peculiarità di accentuare in modo eccessivo le asperità del manto stradale. Gli pneumatici con pressione più bassa rispetto a quella consigliata, per contro, si usurano  lungo la spalla e aumentano in modo sensibile il consumo di carburante.

Un altro spiacevole svantaggio degli pneumatici poco gonfi è che si scaldano subito, con maggiore rischio di esplosione. La pressione corretta di uno pneumatico è in genere riportata sul libretto dell’automobile; fai sempre attenzione all’indice di carico.

Per avere sempre sotto controllo la pressione dell’automobile, esistono in commercio delle valvole TPMS (http://www.cerchigomme.it/accessori/tpms-valvole-sensori) che segnalano eventuali di anomalie nella pressione dell’automobile.

 

Tutte le notizie di News Motori

Approfondimenti

Commenti