Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volkswagen Golf GTI Clubsport S, la padrona del Nurburgring

Volkswagen Golf GTI Clubsport S, la padrona del Nurburgring

La serie limitata (400 esemplari) che celebra 40 anni di GTI stabilisce il nuovo record all'Inferno Verdetwitta

mercoledì 4 maggio 2016

di Alessandro Vai

ROMA - Un secondo e mezzo, tanto basta a cambiare nuovamente il padrone del record del Nurburgring, nella fattispecie quello delle compatte di serie. Con un crono di 7 minuti 49 secondi e 21 decimi, infatti, la Volkswagen Golf GTI Clubsport S ha battuto la Honda Civic Type-R, che ha sua volta aveva messo in fila la Seat Leon Cupra e la Renault Megane R.S. Trophy 275. C'è da dire, però, che questa Golf è una versione assai speciale, nella cui messa a punto i tecnici di Wolfsburg hanno avuto molta carta bianca. Del resto l'obiettivo era quello di celebrare degnamente i 40 anni dal lancio della prima GTI e che cosa c'è di meglio di un bel record? Per centrarlo, la Golf ha rinunciato anche ai sedili posteriori, la cui assenza, insieme a quella dei materiali insonorizzanti, dei tappetini e di altri pannelli, ha permesso di risparmiare 30 kg rispetto alla Clubsport.
 
La bilancia, così, si è fermata a 1.285 kg a secco, anche grazie a una nuova batteria più leggera e a nuovi componenti di alluminio per le sospensioni anteriori. Anche il cambio DSG ha ceduto il posto al manuale, che pesa ben 20 kg in meno. Il motore, invece, è la parte meno spettacolare, nel senso che è l'ennesima variante del 2.0 TFSI, in particolare quella da 310 CV e 380 Nm già vista sulla Audi TTS. Ma, al contrario della coupé di Ingolstadt, qui è accoppiato alla sola trazione anteriore, il che si traduce in un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,8 secondi, mentre la velocità massima raggiunge i 260 km/h e lo fa con un sound rabbioso, visto l'impianto di scarico sportivo. 
 
 
Ma le qualità della Golf GTI Clubsport S non sono solo velocistiche. L'assetto, infatti, è stato sviluppato proprio tra i cordoli dell'Inferno Verde e i settaggi sono stati memorizzati in un profilo dedicato all'interno del Drive Select. Così, sia lo sterzo che il Dynamic Chassis Control possono essere regolati su misura per le curve del mitico tracciato tedesco. Quanto al resto dell'equipaggiamento, questa Golf ha cerchi da 19 pollici e pneumatici 235/35 Michelin Sport Cup 2, che vengono aiutati a trovare trazione dal differenziale attivo XDS+. Esteticamente, la Clubsport S si distingue per il kit estetico specifico, che all'interno si traduce in un ampio uso dell'Alcantara, in una placchetta numerata e nella leva del cambio a forma di pallina da Golf. 
 
Ne verranno prodotte solo 400, tutte con la carrozzeria a tre porte, di cui 100 per la Germania e 150 per l'Inghilterra, mentre all'Italia ne sarà destinata qualche decina delle 150 previste per il resto del mondo. Questa Golf speciale debutta oggi al Wörthersee, il più grande raduno mondiale dedicato alle Wolkswagen, ma il suo prezzo è ancora ignoto. La gamma colori, infine, prevede tre tinte: Deep Black, Pure White e Tornado Red.

Tags: volkswagenVolkswagen GolfgtiWortherseeNurburgring

Tutte le notizie di News Motori

Approfondimenti

Commenti