Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Pagani Huayra Pearl, la solitudine dell'esclusività

Pagani Huayra Pearl, la solitudine dell'esclusività

Un solo esempare, super personalizzato, commissionato da un misterioso clientetwitta

giovedì 5 maggio 2016

di Alessandro Vai

ROMA - Esiste qualcosa di più esclusivo di un atelier che produce poche decine di supercar all'anno? Probabilmente farsene fare una su misura, che non verrà mai replicata. E' questa la genesi della Pagani Huayra Pearl, una “one-off" richiesta da un ignoto e facoltoso cliente, che l'ha ordinata avvalendosi di un famoso broker britannico specializzato in modelli di lusso. Questo accadeva circa un anno fa, perché tanto è servito a completare l'auto esaudendo i desideri del committente, che erano focalizzati soprattutto sulla parte estetica. Questa Huayra, infatti, è caratterizzata da una livrea bicolore tutta in fibra di carbonio, di cui una parte è colorata in blu e un'altra lasciata al naturale.
 
Poi c'è la personalizzazione di alcuni elementi, come lo splitter anteriore che è quello del Pacchetto Tempesta presentato allo scorso Salone di Ginevra, o come i due profili alari posteriori che richiamano quelli della Zonda C12S. Infine, c'è una presa d'aria dinamica sul tetto, simile a quella della Zonda R, mentre gli interni sono stati completamente rivestiti in pelle bianca. La meccanica, infine, non è cambiata, con il 6 litri V12 AMG che ruggisce sotto il cofano posteriore e invia la sua potenza al cambio sequenziale a sette rapporti. A questo proposito, il numero dei cavalli non è stato dichiarato ma dovrebbe essere compreso tra i 730 della “base” e gli 800 della BC. 

Tags: paganiPagani Huayrasupercarone-off

Tutte le notizie di News Motori

Approfondimenti

Commenti