Motori

Due Ruote
Delrio ancora su FCA "Non abbiamo riscontrato irregolarità"
© ANSA

Delrio ancora su FCA "Non abbiamo riscontrato irregolarità"

Sia la Fiat 500X che il Fiat Doblò e la Jeep Renegade sono conformi alla normativa vigente, a differenza di quanto sostenuto dalla Germaniatwitta

giovedì 9 febbraio 2017

(ANSA) La Germania si sbaglia sulle emissioni di Fca, che sono in regola, e l'Italia «non ha nulla da nascondere» sull'intera vicenda. Il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Graziano Delrio sferra l'affondo contro Berlino, parlando davanti alle Commissioni riunite Ambiente, Trasporti e Attività produttive alla Camera. I veicoli «Fiat 500X, Fiat Doblò e Jeep Renegade, tutti Euro 6, dopo le verifiche effettuate su richiesta dell'Autorità di omologazione tedesca al Mit sono conformi alla normativa vigente, a differenza di quanto sostenuto dalla Germania»

DEFEAT DEVICE - «In particolare, sui veicoli non è stato riscontrato alcun sistema di manipolazione defeat device non ammesso dalla vigente normativa» e quindi dovrebbe esserci il presupposto per risolvere favorevolmente il contenzioso con la Germania «La mediazione della Commissione europea si sta evolvendo in un modo che si può ritenere positivo, riconoscendo la posizione italiana».

INCHIESTA - Delrio precisa che in seguito al "dieselgate" del settembre 2015, il Mit ha avviato una campagna di verifica sulle emissioni di 18 veicoli diesel Euro5, quelli più rappresentativi del parco circolante in Italia. «Dai test effettuati non è stata riscontrata la presenza di dispositivi di manipolazione non consentiti dalla legislazione sulle emissioni inquinanti vigente nella Ue», dichiara il titolare del Mit. «Il rapporto può considerarsi definitivo – aggiunge il Ministro - a breve verrà pubblicato nella versione definitiva dove ci saranno anche i risultati di veicoli Fca che al momento della pubblicazione del 27 luglio erano ancora in corso».

VOLKSWAGEN - Dispositivi che «Per stessa ammissione della Volkswagen sono presenti sui suoi modelli» sottolinea Delrio. Nei test effettuati nell'ambito dell'indagine della Procura di Verona su sette modelli del gruppo Volkswagen «su tre veicoli sono state registrate emissioni fuori dai livelli di omologazione, ma a differenza della Germania, noi non vogliamo fare polemica, stiamo nelle regole scritte per tutti. Quindi segnaliamo all'autorità competente che ci manderà le controdeduzioni, per capire perché abbiamo questi risultati».

FCA - E a chi accusa il governo di aver concesso a Fca un trattamento privilegiato nei test sulle emissioni, Delrio risponde con un secco: «Non è vero perché i test sono stati fatti nei due laboratori di Torino e Napoli. È previsto dalla legge che una parte di questi test possano essere fatti con i tecnici del Ministero in laboratori certificati per cui anche in quello della Fiat, che è uno dei più avanzati: non è che li abbia fatti la Fiat su se stessa. Li ha fatti il Ministero», ha spiegato a margine dell'audizione». Infine parlando di una possibile inchiesta su Fca in Francia, aggiunge che il Ministero «Non ha ricevuto alcuna comunicazione dalle autorità francesi, come invece previsto dalle norme europee».(ANSA)

Tags: FCAdieselgatevolkswagen

Tutte le notizie di News Motori

Approfondimenti

Commenti