Motori

Due Ruote
Volvo XC40, l'inedito Suv compatto sarà semi-autonomo

Volvo XC40, l'inedito Suv compatto sarà semi-autonomo

Esordio in autunno per il primo sport utility compatto svedese, che eredita contenuti tecnologici da XC90 e XC60

twitta

venerdì 1 settembre 2017

ROMA - Con il lancio del nuovo modello Volvo XC40, previsto per quest’autunno, Volvo introdurrà un nuovo standard di sicurezza nel segmento dei Suv compatti premium, portando sull'inedito modello tecnologie già presenti su XC90 e XC60. I dispositivi di sicurezza e di assistenza includono infatti il sistema di guida semi-autonoma Pilot Assist, l’ultima generazione del City Safety, il dispositivo Run-off Road di protezione e riduzione delle conseguenze dell’impatto in caso di uscita dalla carreggiata, il dispositivo Cross Traffic Alert con frenata automatica e la telecamera a 360° che supporta il guidatore nelle manovre di parcheggio in spazi ridotti. 
 
“L’XC40 è la nostra prima auto in questo segmento in rapida crescita e si focalizza chiaramente su una facile e dinamica gestione dei frenetici contesti di traffico tipici dei centri urbani contemporanei. Ispirandosi a quello che è sempre stato il punto di forza di Volvo, ovvero l’eccellenza nell’ambito della sicurezza, il nuovo XC40 offrirà i migliori standard di sicurezza possibili congiuntamente a un’interfaccia di semplice utilizzo e comodi servizi in connettività,” ha dichiarato Håkan Samuelsson, Presidente e Ceo Volvo.

“La vita nelle città moderne pone sfide complesse agli automobilisti, ai ciclisti e agli altri utenti della strada - prosegue Samuelsson -. Con l’XC40 puntiamo a ridurre il cosiddetto carico cognitivo del guidatore. Mentre i nostri sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida individuano e riducono attivamente i conflitti potenziali, il conducente può rilassarsi di più e godersi la guida in città,” ha commentato Malin Ekholm, Vice President del Centro di Sicurezza di Volvo Cars.

Tags: VolvoVolvo XC40

Tutte le notizie di News Motori

Approfondimenti

Commenti