Motori

Due Ruote
Mercedes-Benz Classe A: svelato il nuovo abitacolo

Mercedes-Benz Classe A: svelato il nuovo abitacolo

Siamo stati a Stoccarda per raccontarvi in anteprima l'abitacolo della nuova versione attesa per il salone di Ginevratwitta

giovedì 23 novembre 2017

Il lusso moderno non sarà più patrimonio di pochi. Nell’epoca della democrazia tecnologica e digitale, il segreto per convincere i giovani ad acquistare una macchina passa necessariamente per l’offerta più ampia possibile di quel pacchetto di immersione nel futuro, ormai sempre più piena, totale. E così, a cinque anni dalla prima rivoluzione la Mercedes Classe A ne avvia un’altra mettendo sulla sua compatta più venduta - ne sono state prodotte 3 milioni dal 1997, quando arrivò sul mercato la prima generazione di Classe A - qualcosa che si può trovare solo sulle berline - di lusso appunto - Classe E e S. Una maniera intelligente per andare a conquistare quel guidatore medio dell’Unione Europea che oggi ha in media 13 anni in meno, rispetto al passato (in Cina un guidatore su 2 ha meno di 30 anni), compresa la quota crescente di donne al volante (salita al 40%).

SALA GIOCHI - A Stoccarda siamo stati introdotti nella dark room dove ci hanno fatto vedere in anteprima gli interni della nuova Classe A, ancora in maschera, prima delle vetrine del CES di Las Vegas e del Salone di Ginevra. E la sensazione è stata quella di entrare in una sorta di sala giochi, l’ideale per la compatta giovanile della Stella che fuori sarà sempre più sportiveggiante ma dentro avrà tutto ma proprio tutto per sentirsi partecipe dell’universo dell’auto 4.0L’abitacolo, da ammiraglia, è quello a widescreen a doppio schermo, tipico di Mercedes. Per l’entry-level i display saranno da 7 pollici ma è prevista anche la configurazione mista o con doppio schermo da 10,25 pollici. Ma è tutto il cruscotto a stupire: due corpi orizzontali compongono la plancia portastrumenti con quello inferiore che sembra davvero sospeso sopra la stessa plancia e sotto il secondo display ecco le tre prese d’aria a turbina d’aereo. Mentre anche il volante multifunzione viene dalla Classe S. Nell’insieme un forma che sembra anticipare lo sviluppo futuro, quando i display finiranno per essere tre e coinvolgere anche il passeggero, equilibrando così tutto lo sviluppo del cruscotto stesso.

PIU’ SPAZIO - A completare il quadro, i sedili con climatizzazione e funzione massaggio che hanno il confort dell’equipaggiamento tipico dei segmenti superiori con una scelta ampia di materiali sia per il cruscotto (anche legno a poro aperto, alluminio spazzolato o fibra di carbonio) che per i sedili in ecopelle, tessuto o sportivi. Di fatto l’abitacolo è più grande con più spazi e visibilità. Spalla, gomiti e testa hanno più millimetri per godersi lo spettacolo e insieme all’abitabilità cresce anche la capienza del bagagliaio che arriva a 370 litri, 29 in più rispetto al passato.E se i livelli di allestimento sono tre: Style (entry level), Progressive e AMG Line, è indubbio che il tocco finale di raffinatezza ed eleganza arrivi dall’illuminazione che con 64 colori e 10 atmosfere o ambienti cromatici regala davvero quella sensazione di livello superiore mai visto in una compatta, comprensivo di un pulsante nella consolle centrale che porta alla relazione diretta con “Ask Mercedes”, l’assistente virtuale dove i clienti potranno rivolgersi in ogni situazione per qualsiasi problema, domanda o curiosità relativa alla vettura e al suo funzionamento.Sì, aspettando i prezzi, il lusso moderno forse può diventare davvero democratico.

Tags: MERCEDESclasse a

Tutte le notizie di News Motori

Approfondimenti

Commenti